Paganese – Sorrento, la sala stampa: Simonelli se la prende col vento

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Al termine della gara Paganese – Sorrento, conclusasi con un risultato ad occhiali, Gianni Simonelli commenta così la partita disputata dai suoi ragazzi: ‘Sono contento della prestazione della squadra. Era una partita difficile, ma nonostante ciò abbiamo subito poco e creato abbastanza. La squadra è stata presente, concentrata fin dalle prime battute, poi il vento forte ed il campo non in perfette condizioni non ci hanno permesso di giocare in maniera serena. Ho optato per il 4-2-3-1 perché, viste le numerose assenze, non avevo a disposizione gli attaccanti. Questo modulo può essere riproposto anche in futuro? Forse, devo rifletterci. E’ vero che nelle ultime due uscite non abbiamo segnato, ma non credo che la macchina da gol si sia inceppata, altrimenti non avremmo avuto tutte le occasioni avute oggi per battere Ginestra. Buona la prova dei giovani Di Nunzio, Armellino e Corsetti, ancora una volta mi hanno dimostrato che posso avere fiducia in loro. Domenica ospitiamo il Lumezzane e sarà un’altra gara fondamentale, come, d’altronde, tutte quelle che ci aspettano da qui alla fine del campionato’.
Questo, invece, il pensiero dell’esterno Claudio Corsetti: ‘E’ stata una partita maschia, molto combattuta, in special modo a centrocampo. Il campo era assestato ed i rimbalzi molto irregolari. Fare un punto in trasferta fa sempre bene, per raggiungere la vittoria è mancato solamente il gol, ma questo non è solo un problema di oggi: lontano dalle mura amiche il nostro limite è quello di non riuscire sempre a finalizzare le occasioni che creiamo. Sono soddisfatto della prestazione odierna e della maglia da titolare che ho indossato, cerco sempre di dare il massimo, mettermi in mostra e creare grattacapi al mister. Oggi ho giocato molto più largo del solito perché la Paganese si difendeva con cinque uomini e quindi gli spazi al centro erano intasati’.
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!