Prima Categoria, Speciale derby. I tecnici

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

L'allenatore del Vico Francesco De Simone

Sorrento – Una gara importante per entrambe, Vico Equense e Real Massa si riscoprono avversarie nel momento topico della stagione con obiettivi differenti, ma con la necessità di riprendere a macinar punti per raggiungere la promozione, i primi, la salvezza i secondi. L’intervista doppia di oggi coinvolge i due tecnici Francesco De Simone e Vito Maddaloni.

Che squadra è quella avversaria?
De Simone:
«Una squadra strana che da grande continuità di risultati quando gioca in casa, ma pecca in trasferta. Vogliamo sfruttare a nostro vantaggio questa loro mancanza per fare risultato. All’andata ci hanno strappato un pareggio, confido in tutta un’altra gara a Vico».
Maddaloni: «Sono una squadra dal grande bagaglio tecnico che disputa un campionato notevolmente alla loro portata. Hanno un tecnico di spessore con importanti risultati sia in panchina sia in campo».

Che gara sarà?
De Simone: «Di certo puntiamo al bottino pieno. Noi giochiamo sempre al calcio e cerchiamo di ottenere il massimo da ogni

Il trainer del Real Massa Vito Maddaloni

 match. La cosa sulla quale voglio puntare l’attenzione è che deve essere una gara come le altre senza particolari pressioni».
Maddaloni: «Andiamo a giocarci la nostra partita consapevoli di avere uomini in squadra in grado di poter colpire in qualunque momento. La nostra filosofia vede il calcio sempre come un gioco, ma da fare in modo serio».

Chi toglieresti agli avversari?
De Simone:
«Nessuno parlo chiaro. Credo di avere a disposizione una squadra per battere il Vico anche perchè adesso ho tutti gli elementi a disposizione. Nel caso in cui gli avversari saranno più bravi riceveranno di certo i miei complimenti».
Maddaloni: «Sarò ripetitivo, sono la squadra più forte del campionato, ho cresciuto Antonio Cappiello sin da piccolo e sono conscio delle sue possibilità, ma se fosse possibile eviterei di incontrare la coppia offensiva Cuomo-Izzo e Scarica a centrocampo».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!