U15 F, la Fortitudo tarpa le ali alla Pegaso e balza in vetta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Colpaccio delle ragazze della Fortitudo under 15 che vincono lo scontro al vertice contro le pari età della Pegaso Portici, agganciano la prima piazza superando proprio le cestiste porticesi e allungano a tre la serie di vittorie consecutive nel girone E della seconda fase. In casa Fortitudo, quindi, a prescindere dal risultato ottenuto nel big match, i motivi di orgoglio aumentano settimana dopo settimana, grazie alle ragazze allenate da coach Marco Paolillo che sono in continua e sempre crescente ascesa.
INIZIO IN SORDINA L’inizio delle cestiste in casacca verde è in sordina, ma complice la scarsa lucidità sotto canestro delle avversarie e la giornata di grazia della Russo, a tratti inarrestabile, Fortitudo e Pegaso Portici chiudono il primo quarto sul 15 pari.
DIFESA OK E RUSSO-SHOW Nei secondi dieci minuti effettivi di gioco le difficoltà accusate da Abagnale nel costruire il gioco vengono compensate da una difesa che rasenta la perfezione e soprattutto dall’inesauribile Russo che, canestro dopo canestro, guida le compagne fino al 30-23 dell’intervallo. L’andazzo del match non cambia neanche nel terzo quarto: la Pegaso prova a riportarsi in partita applicando la classica difesa alta, ma le cestiste sorrentine, dopo l’iniziale difficoltà, trovano le giuste contromisure alla tattica attuata dalle porticesi, le infilano da tutti i lati ed aumentano il vantaggio a +11.
ULTIMO QUARTO DA BRIVIDI Complice la stanchezza e l’impossibilità di attingere a forze fresche dalle riserve data la panchina corta, la Fortitudo accusa un calo fisiologico intorno alla metà dell’ultimo quarto, con la Pegaso che accorcia le distanze fino al -4 sul 53-49. Nel momento di maggiore difficoltà, però, Caneri e compagne stringono i denti, si aiutano a vicenda ed alla fine, meritatamente, possono festeggiare: Fortitudo batte Pegaso Portici 58-53.
Nel prossimo incontro, in programma sabato pomeriggio alle 17.00, le ragazze di Paolillo saranno impegnate nella palestra ‘Patrizia Sogliuzzo’ di Ischia dove affronteranno le padroni di casa della A.S. Cestistica Ischia. All’andata la gara terminò 69-42 in favore delle sorrentine.
FORTITUDO BASKET SORRENTO – PEGASO PORTICI 58-53 (15-15, 30-23, 44-33)
FORTITUDO BASKET SORRENTO: Caneri 10, Abagnale 1, Russo 35, Iaccarino 9, Maresca, Coppola 3, Massa. Non entrate: La Via, Cacace. Allenatore: Marco Paolillo.
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!