Massa, Tufano: “Sfatiamo il tabù Angri”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – E’ lanciata la volata finale per raggiungere il terzo posto e il Massa Lubrense si trova in rampa di lancio per ottenere la seconda qualificazione in due anni. Un calendario difficile, ma non troppo per i neroazzurri di mister Miniero, che a Sorrento riceveranno la pericolante Libertas Angri. La squadra dell’agro ha sempre reso difficili le cose alla compagine costiera sfatando per ben due volte il Cerulli. Il viatico per ottenere tre punti contro i granata sono stati i quattro goal che i massesi hanno rifilato alla formazione Allievi Nazionali del Sorrento, grazie alle doppiette di Marino ed Esposito, mentre di Gargiulo la marcatura dei giovani  rossoneri. Il centrocampista del Massa Samuele Tufano è convinto che in questa stagione si sfaterà il tabù contro i salenitani.
«Abbiamo sempre perso contro l’Angri in casa negli ultimi tre anni – afferma Samuele -, ma quest’anno dobbiamo sfatare questo tabù e se giochiamo come domenica scorsa ci sono tutte le possibilità per ottenre tre punti».
Poco alla fine del campionato e l’opportunità di scrivere una nuova pagina di storia per il calcio massese. Infatti, il Massa Lubrense era partito con il chiaro intento di ottenere la salvezza senza passare dai play-out si trova a un passo dal paradiso.

Il centrocampista Samuele Tufano

«Saranno cinque partite difficili – spiega Tufano -. Dovremo sempre essere determinati e cattivi agonisticamente per ottenere quanti più punti possibili. Cicciano, Atletico Bosco e Savoia sono dei clienti ardui da superare».
Una squadra con un elevato potenziale offensivo che ruota i suoi effettivi riuscendo quasi sempre a perforare le difese avversarie. Marino è già in doppia cifra mentre si avvicinano a quella soglia anche Aiello e il talentuoso Vincenzo Esposito.
«Ora che servono quanti più punti possibili potrebbe essere una variante tattica – conclude il centrocampista -. Possiamo anche giocare a trazione anteriore l’importante è fare quanti più punti possibili e fare i play-off».
Per sabato da verificare le condizioni di Celentano, botta alla tibia per lui in amichevole, mentre resteranno ai box Luigi Gargiulo e Nino de Gregorio fermi per infortunio. Se Celentano non dovrebbe farcela, pronto Aiello, al rientro dopo la squalifica. Si è rivisto in campo Valerio Gargiulo dopo il derby contro il Sant’Agnello in cui l’esterno massese aveva riportato una forte contusione alle costole.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!