De Giosa avverte la Paganese: ‘Anche il Sorrento ha fame di vittoria’

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

‘A Pagani daremo la svolta al nostro ruolino di marcia esterno. Arriverà una vittoria che ci darà ancora maggior fiducia nei nostri mezzi lontano dalle mura amiche’. Veste i panni del profeta, Roberto De Giosa. Ma se lo fa lui, che in campo, e soprattutto fuori, è tutto d’un pezzo e non si ‘sbottona’ mai, allora c’è davvero da credergli. Anche perché, lui che la maglia azzurrostellata l’ha vestita per 62 volte nel biennio 2007-2009, di match come quello che nel quartier generale di Tramonti la Paganese di Capuano sta preparando, ne ha vissuti davvero parecchi. Match che capitan Fusco e compagni affronteranno con il coltello tra i denti, pronti a dar battaglia già dal primo minuto supportati dagli spalti di un ‘Torre’ che, vista la ‘giornata azzurrostellata’, si preannuncia più focoso che mai: ‘Noi non ci faremo di certo intimidire. – chiosa De Giosa – E’ bene che la Paganese sappia una cosa: anche il Sorrento ha fame di vittoria’. Insomma, il guanto della sfida è lanciato. Da buon contendente, però, il Sorrento dovrà farsi trovare pronto fin dall’inizio delle ostilità. Un inizio stentato come i tanti che hanno caratterizzato questa stagione potrebbe essere, per diversi fattori, una brutta gatta da pelare. Su questo, il difensore barese ha le idee chiare: ‘Sono convinto – analizza De Giosa – che la Paganese imporrà un ritmo alto fin dalle prime battute. Noi dovremmo essere bravi a rispondere con la stessa intensità, aggiungendo poi la giusta dose di concentrazione e cattiveria’. Titolare nelle ultime quattro uscite dopo quasi tre mesi passati seduto in panchina, con molta probabilità al ‘Torre’ De Giosa partirà nuovamente nell’undici iniziale. L’espulsione rimediata da Terra a Ferrara, infatti, lascia vacante il posto accanto a Lo Monaco al centro della difesa. Da vincere c’è, però, il ballottaggio con Di Nunzio: ‘Qualora il mister sceglierà me, – commenta De Giosa – scenderò in campo e darò il massimo’. Il Sorrento manca l’appuntamento con i tre punti nella città di sant’Alfonso da più di mezzo secolo (4-1 nel campionato di Promozione 1957/58), negli ultimi tre precedenti ha raccolto altrettante sconfitte, per un computo totale di incontro disputati a Pagani che, su ventisette incontri, parla di quindici vittorie degli azzurrostellati, dieci pareggi e solamente due vittorie costiere. Date queste premesse storiche, De Giosa firmerebbe alla vigilia per un pareggio? ‘Assolutamente no. – ribatte il diretto interessato – Ogni partita ha una storia a sé, e questa sono sicura sarà aperta, quindi tutta da giocare. E poi, noi vogliamo fare bottino pieno…’

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!