Nicodemo: ‘Io in campo sempre per dare il massimo’

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Domenica scorsa al ‘Paolo Mazza’ di Ferrara è stato uno dei migliori con la casacca rossonera. Con acume e senso della posizione ha presidiato la sua zona di competenza, sputato sangue quando ce n’era bisogno e caricato a pallettoni i compagni, recuperando una quantità industriali di palloni nel cerchio di centrocampo. Una prestazione da libro ‘Cuore’, insomma. Soprattutto per l’intensità ed i chilometri macinati. I più maligni hanno collegato l’exploit romagnolo con le critiche piovute giù dalle tribune dell’Italia’ appena quindici giorni prima, quando più di uno chiedeva a gran voce l’ingresso in campo di Armellino, proprio in sua vece. Lui, il diretto interessato, quel Nicodemo che al ‘Torre’ toccherà quota 110 gettoni con sul petto lo stemma del Sorrento, rispedisce le illazioni al mittente, mette davanti il bene della squadra e traccia la rotta da seguire in vista della trasferta in quel di Pagani, la seconda consecutive dopo quella in terra romagnola.
COSCIENZA PULITA La croce addosso per il momento poco felice che la squadra sta attraversando proprio non vuole sentirsela piombare addosso: ‘Ho la coscienza a posto – sbotta il capitano. – Da quattro anni a questa parte, ogni volta che sono chiamato a scendere in campo dò sempre il massimo. Le sottili critiche che mi sono piovute addosso in queste settimane non mi hanno toccato più di tanto, perché in fondo il calcio è bello proprio per questo, perché ognuno vede la partita secondo il suo punto di vista e può avere, liberamente, il suo parere’.
BICCHIERE MEZZO PIENO Tralasciando le sterili e quanto mai poco opportune polemiche, Nicodemo si sofferma sul match giocato con la Spal. Voltandosi indietro, il centrocampista romano vede il classico bicchiere mezzo pieno: ‘Era una partita difficile. – commenta il numero quattro rossonero – Gli spallini hanno impostato la partita per il pareggio, ed alla fine ci sono riusciti. Dal canto nostro abbiamo avuto buone occasioni, la più ghiotta con Bonvissuto che, però, non è riuscito a centrare il bersaglio. Purtroppo ci è mancata la lucidità sotto porta, ma in fin dei conti ci sono i presupposti per guardare il bicchiere mezzo pieno: non abbiamo subito gol in trasferta dopo tre mesi (0-0 a Cremona il 12 dicembre, ndr), ma soprattutto abbiamo colto un punto dopo la sconfitta di Como’.
OBIETTIVO SECONDA PIAZZA Volendo vedere il bicchiere mezzo vuoto, però, come non parlare del Gubbio che sbanca Reggio Emilia e si porta nuovamente a +10? ‘Si sono ripresi i due punti che gli avevamo scippato prima della sosta – analizza Nicodemo. – Stanno meritando ampiamente la vittoria del campionato, quindi chapeau. A noi non resta altro che tenerci stretto il secondo posto che, attenzione, non è assolutamente da buttare’. Ma il capitano, avesse la possibilità di escludere automaticamente dalla lotta per la zona play-off un’avversaria, a chi darebbe la spallata? ‘Senza dubbio a Reggiana ed Alessandria, mi hanno impressionato positivamente. Ma attenzione anche al Verona ed al Bassano’.
SPAURACCHIO PAGANESE Intanto, prima di fare inutili voli pindarici (‘Raggiungiamo prima la matematica certezza di fare gli spareggi per la promozione’) c’è un avversario da affrontare che non va assolutamente sottovalutato: ‘La Paganese – conclude Nicodemo – è un osso durissimo. Proviene da due risultati utili consecutivi, è alla caccia dei punti salvezza, in casa esprime un buon calcio e poi, non dimentichiamolo, rappresenta da sempre la nostra bestia nera. Per tutti questi motivi, servirà un Sorrento cattivo e concentrato’. Parola di capitano.
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!