Evergreen la prima perla

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Riesce a vincere dopo diciotto giornate di campionato l’Evergreen Sant’Agnello, che su un campo ridotto malissimo a causa del fango, si impone sul Leopardi per 2-1.
Una volata verso la salvezza che porta gli uomini di mister Imperato a staccare i cugini dello Sporting Grifo e respirare per la prima volta da inizio stagione l’aria del penultimo posto.
Una gara disputata con grande determinazione per i santanellesi, che fiutano l’occasione e non si lasciano sfuggire la vittoria contro un opaco Leopardi.
Parte subito male il match per i padroni di casa con i torresi in vantaggio grazie ad un’autorete di Cannavale, che complice il vento a sfavore beffa il proprio portiere.
I rossoblu non demordono. Creano e si divorano diverse occasioni da rete, la più clamorosa con Balduccelli che a porta vuota manda fuori.
La gara è bloccata a centrocampo dove il pallone spesso si impantana nel fango, dopo la sfuriata per raggiungere il pari i costieri abbassano i ritmi e al riposo gli ospiti sono avanti 1-0.
Nella ripresa i ragazzi di mister Imparato si buttano all’attacco e siglano dopo 10 minuti il goal del pareggio. Lancio lungo in avanti, Balduccelli ha la meglio sull’ultimo difensore torrese, che lo atterra al limite dell’area, azione ferma, niente affatto. Sul pallone che vaga al limite dell’area si avventa Rosa che da vero opportunista non lascia scampo all’estremo difensore ospite ed insacca sul primo palo.
L’Evergreen galvanizzato dal gol nutre la certezza di poter portare a casa il bottino pieno, a 20 minuti dal termine è calcio di rigore, sul dischetto va Falcone che spiazza il portiere e porta in vantaggio i suoi.
Neppure il tempo di esultare e l’arbiro espelle Esposito Rosario, che reagisce con un calcio alle parole del capitano avversario. La squadra di casa è costretta a giocare 15 minuti in inferiorità numerica ma non corre particolari rischi, al fischio finale è festa in casa Evergreen, ora non bisogna più fermarsi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!