Coppa Carnevale: vincono Di Guida e Valletta, a Pepe il Memorial Pantani

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – La XIV Coppa Carnevale – Città di Saviano, gara amatoriale di ciclismo organizzata dal Club Amici del pedale ha offerto un grande spettacolo di sport e di pubblico. Ai nastri di partenza  quasi 300 atleti, divisi in due batterie a seconda della fascia d’età. La prima gara, partita alle 8:30,  comprendeva gli over 39 e le giovani leve. Tra i principali protagonisti della batteria un combattivo Roberto Pepe del Velosport Sorrentino, che dopo il trionfo della scorsa edizione era fortemente intenzionato a ripetersi. Pepe è andato all’attacco dopo alcuni giri portando via una fuga con altri 3 uomini che è rimasta al comando della corsa per alcuni giri. Roberto ha fatto incetta di traguardi volanti ed alla fine si è aggiudicato il Memorial Pantani che premiava l’atleta più combattivo. Dopo il forte ritorno del gruppo ,l’azione dei fuggitivi aveva fine. Mentre il gruppo si avvicinava,  Luigi Di Guida, del team Domitia Bike, ha approfittato del momento di confusione per rilanciare l’azione riuscendo poi a mantenere poche centinaia di metri sul gruppo che rinveniva aggiudicandosi la vittoria a braccia alzate. Dietro di lui

Roberto Pepe (foto concessa da Antonio Abbate)

 la volata per il secondo posto è stata vinta da Pasquale Galletta (GS Amoruso) che ha preceduto Romano Curcio (Tortora Bikes.com) Umberto Mirra (Cycling For All) Fabrizio De Amicis (Rea Cycling) e il gruppo sfilato. Primo dei sorrentini è giunto Roberto Pepe, classificatosi al ventiquattresimo posto.
La seconda batteria quella per gli atleti under 39 ha preso poi il via alle 10.30 quando su Saviano era già cominciata a cadere la pioggia che ha così condizionato lo svolgimento della gara. Le avverse condizioni meteo non fermavano gli oltre 150 concorrenti. Pochi colpi di pedale e si scatena la bagarre. Si tenta di portare via  la fuga buona. Tra i più attivi Domenico Ercolano (Team Ciclismo Sorrentino) e Raffaele Staiano (Velosport Sorrentino), insieme ad Antonio Borrelli (Pasta Rummo Giannini) che si è poi aggiudicato il Memorial Pantani per il più combattivo. Vari sono stati i tentativi, di rompere il gruppo ma le squadre dei velocisti hanno fatto buona guardia e grazie anche alla conformazione del circuito hanno avuto vita facile nell’annullare qualsiasi tentativo di fuga.
Si arrivava così ad una scontata volata finale a ranghi compatti che vedeva primeggiare il pronosticatissimo Antonio Valletta (Pasta Rummo Giannini), che tagliava la linea di arrivo con una bicicletta di vantaggio su Luigi Mastantuoni (Mastantuoni Sport). Il terzo gradino del podio era occupato da Antonio D’Alessandro (AZ Auto). Quarti e quinti giungevano Alfredo Tortora (Tortora Bikes.com) e Alessandro Avolio (Team Bike Nughes) che precedevano il resto del gruppo. Il primo dei sorrentini è stato Raffaele Staiano del Velosport Sorrentino classificatosi al ventottesimo posto.

Antonio Abbate

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!