La cura del Massa è il barman del Castore

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Mister Miniero

Sorrento – Giocano bene Massa Lubrense e Anacapri che fanno divertire i circa cento spettatori presenti all’Italia con sei reti e tante occasioni da rete. Il sogno play-off per i massesi resta intatto anche perchè davanti tutte rallentano e i costieri agguantano il terzo posto a pari merito.
«Un grande passo verso l’importante traguardo dei play-off – commenta mister Gaetano Miniero -. Una prestazione di livello contro una signora squadra come l’Anacapri».
Il Massa Lubrnese, in questo campionato, sta dimostrando grande voglia di raggiungere l’obiettivo preposto della salvezza al cui traguardo manca solo la matematica. L’appetito vien mangiando e i peninsulari con grande applicazione sono lanciati verso le posizioni nobili della graduatoria.
«Abbiamo preprarato la gara al meglio durante tutta la settimana – spiega Miniero -. Oggi ervamano molto concentrati e determinati a raggiungere l’obiettivo. Oggi i miei ragazzi hanno dato il massimo compreso chi non è sceso in campo».
La squadra ospite disputa un’ottima gara, ma esce dall’Italia con i complimenti del mister massese, ma senza punti.
«L’Anacapri ha dimostrato tutto il suo valore giocando una grande gara – dice Miniero -, faccio il più sincero in bocca al lupo a loro

Ciccio Celentano

 per il proseguo del campionato».
Sta scendendo in campo sempre più spesso il giovane Celentano che, anche oggi, è stato autore di una buona prestazione come spalla del bomber Marino.
«Abbiamo disputato una buona gara e vinto meritatamente- commenta l’attaccante costiero -. Aldo Marino ha giocato davvero una prestazione incredibile mettendo a segno tre reti».
Il giovane under, come tutta la squadra, ha una dedica tutta particolare per questa vittoria.
«La dedichiamo al barman del Castore,  Vincenzo – conclude Celentano -. E’ lui la nostra cura ogni venerdì sera».
Dodici goal in stagione e l’opportunità di realizzarne ancora questa è l’annata del giovane Aldo Marino, classe ’87, proveninete dal Positano. Oggi è stato autore di una tripletta tutta raccolta a metà della seconda frazione con altre occasioni non finalizzate a dovere.
«Sono contento dei goal messi a segno oggi – ride Aldo -. Peccato non essere riusciti a chiudere prima la gara, cercavamo di far segnare Guitto, ma oggi non è stata giornata per Marco».
Parte dei goal, però, porta la firma di Ciccio Celentano, che ha prestato le scarpe all’ariete della Costiera Amalfitana.
«Sono ancora leggermente infortunato al collo del piede – continua Marino -. Celentano mi ha prestato le scarpe e mi hanno portato fortuna».
Ragionando gara per gara la squadra neroazzurra del presidente De Gregorio è riuscita a compiere

Bomber MArino

un piccolo miracolo potendosi giocare in questo finale di campionato le sue chances di play-off. Ora ci sarà da affrontare l’Angri che all’andata rifilò una sconfitta dolorosa ai costieri.
«Gli angresi sono in piena lotta per evitare i play-out – conclude l’attaccante -.Noi vogliamo vendicare la sconfitta dell’andata».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!