Sant’Agnello, Ponticorvo: ‘Col S.Giorgio è una finale’

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Nonostante alla fine del campionato manchino solamente sei incontri, ed il vantaggio di nove punti dalla zona play-out sia più che rasserenante, nel quartier generale del Sant’Agnello la concentrazione rimane allo stesso modo altissima, quasi che la sfida di domenica mattina con il San Giorgio rappresenti uno spareggio per la permanenza nella categoria: ‘E’ una finale – analizza senza mezzi termini il tecnico costiero Michele Ponticorvo -. Fare bottino pieno con i sangiorgiesi ci permetterebbe di guardare alle prossime, impegnative, sfide con maggiore serenità’.
IL CICLO DI FERRO. Già, il calendario. Le prossime sfide in programma per la formazione biancoazzurre sono tutt’altro che semplici. Nell’ordine, infatti, il Sant’Agnello dovrà affrontare Savoia e Pompei, capolista e vice-capolista del raggruppamento, poi Pimonte e San Vito Positano, invischiate nella lotta per evitare i play-out, ed infine il Marilius Vesuvio che, presumibilmente, all’ultimo turno sarà ancora alla caccia di punti preziosi per mantenere salda la propria posizione nelle zone alte della classifica, quelle che valgono i play-off.

L'allenatore del Sant'Agnello, Michele Ponticorvo

‘In prospettiva – analizza Ponticorvo – ci aspetta un ciclo di partite dall’elevato tasso di difficoltà. Inoltre molti ragazzi sono diffidati e quindi potrei trovarmi nella sgradevole situazione di dover fare a meno di pedine fondamentali in test così impegnativi. Ecco spiegati i motivi per cui considero la gara con il San Giorgio determinante per il nostro campionato’.

‘MODELLO’ CICCIANO. ‘In settimana – continua il tecnico santanellese, – insieme ai ragazzi ho analizzato a bocce ferme la prestazione vittoriosa della scorsa settimana con il Cicciano e sono giunto alla conclusione che per battere il San Giorgio c’è bisogno di fare una partita uguale a quella fatta contro gli uomini di Galluccio, sia sotto il profilo della voglia, ma soprattutto della personalità’.
ASSENZE E RIENTRI Match-winner dell’incontro giocato sul sintetico dello stadio ‘Italia’ di Sorrento fu il talentuoso centrocampista Vincenzo Gargiulo, che però non sarà disponibile nella trasferta di San Giorgio perchè fermato per un turno dal giudice sportivo per recidività in ammonizione. Il suo posto verrà rilevato dal rientrante Guarracino che si è ripreso dal lungo infortunio patito e si sistemerà a centrocampo accanto a Schettino, con i gradi di capitano sul braccio. Indisponibile l’under Russo D. sono da valutare le condizioni di Incarnato e di altri acciaccati: ‘Ormai in questa squadra fare il bollettino degli assenti è diventato una prassi – sorride Ponticorvo -. Nella rifinitura di oggi pomeriggio valuteremo i singoli casi, ma spero di recuperare Incarnato che sono sicuro anche a denti stretti vorrà scendere in campo’.
SAN GIORGIO IN CRISI. L’ultima vittoria della compagine sangiorgese risale addirittura a tre mesi fa (1-0 al San Sebastiano, lo scorso 5 dicembre). Da allora, per la società di via Sandriana sono arrivati solamente cinque punti, frutto di altrettanti pareggi, che hanno spinto i dirigenti locali a dare il benservito al tecnico Massimiliano De Girolamo, promuovendo ai ranghi di allenatore della prima squadra Carmine Matrullo, mister della formazione Juniores. Con Matrullo in panchina, il San Giorgio ha già conquistato un punto, peraltro in trasferta, sul campo dell’ostica Puteolana. ‘Sarà una gara all’ultimo sangue – analizza Ponticorvo -. Loro dovranno fare per forza di cose la partita, saranno costretti a sbilanciarsi e noi dovremo essere bravi a punirli proprio con il gioco di rimessa’.
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!