Sant’Agnello, Bagnulo:”Obiettivo Salvezza”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Tra cielo e terra. I bianco azzurri del presidente Negri si trovano in una sorta di Limbo a cavallo tra le zone nobili della classifica e lo spettro dei play-out. Un campionato ricco di alti e bassi che il Sant’Agnello sembra aver indirizzato verso l’obiettivo primario che è la salvezza. Antonino Bagnulo, difensore d’esperienza, non crede che si possa puntare al bersaglio grosso, ma è sicuro che la sua squadra riuscirà a salvarsi senza patemi.
«Di certo puntiamo a raggiungere la salvezza – dice il difensore -. Sarebbe bello puntare a qualcosa di più, ma dobbiamo essere realisti pensiamo all’obiettivo che ci siamo prefissati».
I santanellesi sono andati sue e giù sull’altalena della graduatoria di Promozione per tanto tempo. Hanno cambiato tecnico nel corso della stagione, ma solo adesso sembrano aver trovato la strada giusta.
«Stiamo recuperando un pò tutti gli infortunati – spiega Antonino -. Il motivo fondamentale dei nostri risultati altalenanti si basava sulla perenne difficoltà a schierare undici persone integre senza infortunati, cosa che stiamo facendo in questo periodo».
Impegni proibitivi per la compagine di mister Ponticorvo che dovrà comunque affrontare Pompei, Savoia e altre compagini seriamente invischiate nella lotta retrocessione per cui ottenre quanto prima 37 punti potrebbe rappresentare un importante obiettivo.
«Il calendario non ci sorride – ghigna a denti stretti Bagnulo -. Già domenica con il San Giorgio ci aspetta una battaglia e saremo senza Vincenzo Gargiulo squalificato».
Spesso anche il presidente ha gettato la croce sui due attaccanti Criscuolo e Vitale, ma il difensore spiega come i due sono utili alla causa santanellese.
«Sia Criscuolo sia Vitale sono due seconde punte che spesso si adattano anche a giocare come prima – conclude Bagnulo -. Nell’ultima gara il lavoro oscuro di Vitale ci ha permesso di realizzare le reti della vittoria, quindi è inutile dare loro troppa pressione».
A San Giorgio, in caso di vittoria, il Sant’Agnello potrebbe festeggiare una salvezza che davvero sarebbe a un passo. Potrebbe essere ancora emergenza perchè in mediana mancherà Vincenzo Gargiulo vero motore oscuro della squadra. 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!