Serie D femminile: Apd vittoria di rimonta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – La Apd femminile di mister Cafiero si impone in rimonta contro il Campigliano e punta decisa verso la terza piazza. C’è il rammarico di aver perso troppi punti nel corso del campionato. A quattro giornate dalla fine il terzo posto dista solo tre punti e senza cali di tensione la missione sembra possibile.
Non si era aperta nel migliore dei modi la trasferta salernitana per le costiere che nel corso del primo set avanti 12-16 all’intervallo tecnico vengono recuperate e sorpassate dalle padrone di casa alla ricerca disperata di punti salvezza. Il Campigliano anche grazie all’occhio benevolo dell’arbitro chiude il parziale per 25-23.
Nel secondo set, dopo l’infortunio a capitan Di Leva, le bianco blu si riscattano. Set equilibrato sino al 23 pari, poi la determinazione e precisione delle ragazze di Cafiero e Pontecorvo fa il resto. La Apd, infatti, si impone per 23-25.
Dopo aver schierato Francesca Cuomo in posto 4 e Francesca D’esposito nel suo ruolo naturale, cioe’ opposto, le santanellesi controllano il match e si impongono negli ultimi due parziali con risultati netti (20-25 e 16-25).
Con la vittoria di ieri aumentano le possibilità di ottenere un buon piazzamento finale, ma restano da segnalare, a parte le buone prove del libero Daniela Savarese e di Livia Tondo, gli infortuni di capitan Di Leva e della Marra, che saranno verificati nel corso della settimana.
«Con il risultato odierno ci avviciniamo al terzo posto  – commenta Cafiero -. Mancano solo tre punti e il prossimo impegno contro il Vallo della Lucania potrebbe essere importantissimo».

Campigliano volley- ApD Carotenuto Sant’Agnello 1 – 3
(25-23; 23-25; 20-25; 16-25)
Apd Carotenuto: Iaccarino Pina Iaccarino Paola D’esposito F. Di Leva A. Tondo L. Savarese F. Savarese D. Espinosa E. Marra I. Cuomo F.
Allenatore: sig.ri  A. Cafiero – S. Pontecorvo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!