Impresa Real Massa, fermato il Pagani

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Altalena di emozioni al «Comunale» di Sant’Agnello dove i padroni di casa del Real Massa acciuffano il Pagani nel recupero (3-3) ed escono tra gli scroscianti applausi del pubblico presente. Prestazione sopra le righe per gli uomini di mister Maddaloni, che è chiamato a fronteggiare le numerose assenze del pacchetto arretrato (out Belgenio, Rotoli, Persico e De Gregorio), adattando Cacace D. nell’insolito ruolo di terzino destro. Al 5’, il Real potrebbe addirittura passare in vantaggio, ma Berton, servito da Cacace, si fa neutralizzare il diagonale dall’estremo difensore ospite, Schettino. Bisogna aspettare il 30’, per vedere il Pagani dalle parti di Landolfi: il portiere costiero è bravo sul colpo di testa di Zarrella. Il primo tempo si chiude praticamente qui. Nella ripresa, invece, è tutt’altra musica: dopo 5 giri di lancette, dagli sviluppi di una punizione, Copertino sorprende Landolfi, intento ancora a sistemare la barriera. E’ il gol dell’uno a zero per gli ospiti. Svantaggio che non demoralizza la compagine costiera, che trova il pareggio, due minuti più tardi, con una serpentina dello scatenato Egro, che si invola sull’out sinistro, arriva in area e, di destro, trafigge Schettino. Al 60’, l’arbitro decreta un calcio di rigore per gli ospiti, per un contrasto in area tra Cioffi e Zarrella. Il direttore di gara, tra le proteste generali dei padroni di casa, estrae il cartellino rosso per il calciatore costiero. Dal dischetto, Somma porta in vantaggio il Pagani. La gara è tutta in salita per il Real Massa, che non si perde d’animo e dopo aver sfiorato il gol con Berton (65’), trova il meritato pareggio su un rigore per trattenuta su Aprea. Cacace M. non perdona: Real Massa 2 – Pagani 2. Passano pochi minuti, e l’arbitro decide di ergersi nuovamente a protagonista: mischia in area costiera, Aprea alza le mani al viso per difendersi dalla conclusione di Zarrella, la palla tocca il braccio. La giacchetta nera non ha dubbi: è il terzo calcio di rigore della partita. Stavolta, però, Somma calcia alto il penalty. Le emozioni non finiscono: al 90’, gli ospiti passano nuovamente in vantaggio (3-2), con un delizioso pallonetto di Adduono. Un gol che avrebbe spezzato le gambe a tutti, ma non al Real Massa, che, nonostante l’inferiorità numerica, al 3’ dei quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro, trova la forza di reagire e realizzare la rete del definitivo 3-3, con un’acrobazia di Ferraro. Sessanta secondi dopo, l’arbitro manda le squadre negli spogliatoi. Il Real Massa esce tra gli applausi del pubblico presente: la formazione di mister Maddaloni, malgrado assenze e l’espulsione di Cioffi, ha saputo dimostrare di poter lottare alla pari contro una delle compagini più attrezzate del campionato. Ora, riflettori puntati sul prossimo difficile impegno, a Poggiomarino, contro i quotati padroni di casa.

Campionato di Prima Categoria girone E 20a giornata
Real Massa – Pagani 3-3 (0-0)
Real Massa : Landolfi, Egro , Cioffi , Gelzo, Aprea, Ferraro, Cacace D., Inserra, Catafalco, Cacace M., Berton (75°Mosca). A disp: Romano, Celentano, Persico
Allenatore: sig. Maddaloni
Pagani : Schettino, Francione, Fortunato, Marchese(70°Bencivenni) , Attianese, Pastinesi, Di Paolo(80°Trapani), Copertino, Somma, Marrazzo(46°Adduono ), Zarrella. A disposizione: Di Donato, Longobardi, Giordano.
Allenatore: sig. Silvestri
Amm. Landolfi, Gelzo, Aprea, Ferraro, Schettino, Di Paolo, Copertino, Zarrella.
Esp. Cioffi 60°, Romano (dalla panchina)
Reti : 5’st Copertino (P), 7’st  Egro (RM), 16’st rig. Somma (P), 25’st rig. Cacace M. (RM), 45’st Adduono (P), 48’st Ferraro (RM)

Giuseppe Damiano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!