Tanto rammarico per il Grifo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Resta alla fine solo tanto rammarico per i bianco verdi dello Sporting Grifo di Ricciardi che contro l’Ercolanese sono autori di una buona gara, ma escono sconfitti al termine di un match equilibrato che i viola napoletani hanno condotto in porto sfruttando gli errori dei padroni di casa.
Pronti via e Fiorentino si divora la palla goal del possibile vantaggio cincischiando troppo a pochi metri dal portiere ercolanese. Dopo il buon avvio la prima tegola per i costieri, si infortuna Fiorentino che esce per Manzo.La gara è bella ed equilibrata. I viola ci provano subito a passare, ma la traversa ferma la conclusione di Osservanza V.
La svolta – Punizione dalla distanza per l’Ercolanese, Sorrentino appostato sul secondo palo fa da torre per Cardamone che tutto solo mette dentro il vantaggio ospite.
Il raddoppio – Al secondo affondo c’è il raddoppio. Osservanza V aggiusta la mira e con un tiro a giro mette la palla sul palo lungo rendendo vano il tuffo di Rossi.
Lo Sporting Grifo non si arrende, alza il baricentro e prova a riaprire il match, ma Scapini calcia alle stelle da ottima posizione. Dopo due prodigiosi interventi di Rossi l’arbitro manda tutti sotto la doccia.
Nella ripresa dopo la terza rete dei viola ospiti con Cardamone in evidente posizione di fuorigioco, lo Sporting Grifo alza la linea e rischia, ma gli avanti dell’Ercolanese peccano di precisione e le segnature non aumentano. I padroni di casa non riescono a capitalizzare quanto di buono fatto sino ai sedici metri avversari e Cozzolino non compie interventi di rilievo.

Campionato di Seconda Categoria
Sporting Grifo – Ercolanese 0-3 (0-2)
Sporting Grifo: Rossi 6.5, Fatigati 5.5, Miccio 5.5, Ricciardi 5.5 (26’st Galano 5.5), Gargiulo P 5.5, Scapini 6, Gargiulo L 5.5, De Vita L 6, De Vita P 5.5 (31’st Ferraro sv), Liguori 5, Fiorentino sv (14’pt Manzo 5.5). A disposizione: Inserra.
Allenatore: sig. De Vita L 
Ercolanese: Cozzolino, Mauro (20’st Di Cristo), Tucci, Lanuti, Mennella, Liguoro, Brancaccio (17’st Tesone ), Osservanza V (21’st Punzo), Sorrentino, Oliva, Cardamone.
Allenatore: Osservanza A
Marcatori: 22’pt e 8’st Cardamone (E), 27’pt Osservanza V (E)
Ammoniti: Liguori, Mauro, De Vita, Fatigati.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!