Pazzo Massa, avanti 2-0 si fa rimontare

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Foto Lello Acone

San Sebastiano Vesuviano – Perde due punti importanti il Massalubrense che contro la pericolante Cogeap si fa rimontare due reti nella seconda frazione e impatta per 2-2. Saranno troppe alla fine le occasioni che i neroazzurri hanno fallito per chiudere la gara sul 2-0 e sul 3-1 per non recriminare. Con le due fasce inutilizzabili a causa della pioggia che si è abbattuta sul comune vesuviano, le due squadre hanno dato vita a una partita ricca di occasioni da rete che si è chiusa su un pirotecnico 2-2.
Inizia subito bene il S.Sebastiano con Visone che al 16° colpisce l’incrocio dei pali esterno con un bolide dalla destra.
Massa in goal – Al primo affondo, dopo la paura, il Massa passa. Marco Guitto, al minuto 21, direttamente su calcio di punizione aggira la barriera ed insacca alla destra di Villano.
I padroni di casa si disuniscono e i neroazzurri potrebbero raddoppiare con Aiello, che solo davanti alla porta cicca clamorosamente il raddoppio. I vesuviani ci provano su punizione con Attore, ma si fa trovare pronto Fiorentino alla deviazione volante di pugno.
Il raddoppio – Minuto 40, Aiello si riscatta. Il bomber carottese si invola in contropiede su lancio di Guitto, la conclusione dell’attaccante lubrense  lascia di stucco Villano e porta i suoi al raddoppio.
La ripresa vede gli uomini di mister Miniero sprecare tre palle-gol con: Aiello, Esposito e Tufano.
Goal sbagliato goal subito – Minuto 14, la Cogeap accorcia le distanze con Visone, che complice un clamoroso svarione difensivo massese si trova a tu per tu contro Fiorentino e lo fredda con un preciso rasoterra.
Il pareggio – Passano solo cinque minuti e i bianchi di casa raggiungono il pari. Sannino P. su punizione trova la deviazione traditrice della barriera e sigla il raddoppio.
Allo scadere Fiorentino si supera volando alla deviazione acrobatica su un pallonetto di Visone dalla tre-quarti destra. Il risultato finale dà un punto a testa e scontenta tutti.
Al termine del match il rammarico del Dg Mario Gargiulo sul risultato maturato che rappresenta un mezzo passo falso nella corsa ai play-off.
«E’ incredibile cosa siamo in grado di fare – commenta il Dg -. Forse il raddoppio ci ha fatto pensare di averla chiusa, ma non possiamo fallire tutti i goal come abbiamo fatto oggi per chiudere il match».

Campionato di Promozione girone B
Cogeap San Sebastiano – Massalubrense 2-2 (0-2)
Cogeap San Sebastiano: Villano 7; Manna 6; Russo 6; Monti 5,5; Fornaro 5,5; Sannino A. 5,5; Liguoro 6 (48° Coppola); D’Alessandro 6,5; Visone 6,5; Sannino P. 6,5; Attore 5,5 (46° Risito 6). In panchina: Iaccarino; Incarnato; Passante; Borrelli; Di Franza.
Allenatore Illibato 6,5 
Massalubrense: Fiorentino 7; Siniscalchi 6,5; Gargiulo P. 6; Vinaccia 6,5; De Luca 6; Gargiulo L. 6; Tufano 5,5 (72° Prestigiovanni 6); Guitto 7; Aiello 6,5 (77° Marino 6); Esposito 7; Celentano 6,5 (87° De Gregorio sv). In panchina: Ruocco; Parlato; Terminiello; Gargiulo V.
Allenatore: Miniero 6,5

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!