Promozione, il Sant’Agnello batte il Cicciano ed ipoteca la salvezza

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Non riesce al Cicciano l’ottavo blitz esterno in stagione: all’Italia’ di Sorrento capitan Caccavale e compagni si arrendono ad un Sant’Agnello in forma smagliante che grazie ad un gol per tempo fa suoi i tre punti, scaccia definitivamente l’incubo play-out e ridimensiona le ambizioni di play-off del Cicciano.
L’inizio del match è equilibrato, entrambe le squadre giocano senza remore producendo un discreto spettacolo. La prima occasione la crea il Sant’Agnello con un calcio di punizione dal vertice destro dell’area di Schettino che al 12’ trova il palo a negargli la gioia del gol. Gol che arriva puntuale dieci minuti dopo, quando Vitale scappa sulla corsia di sinistra e serve sui piedi di Gargiulo V. il più facile dei tap-in.
La risposta del Cicciano non si fa attendere. Al 28’ su calcio di punizione dalla destra di Di Meo, nel mucchio sbuca la testa di Di Benedetto che sfiora la traversa. In chiusura di frazione (41’), i padroni di casa hanno la possibilità di raddoppiare, ma ancora una volta è il palo a salvare Listo, stavolta su tiro dal limite di Vitale.
La seconda frazione di gioco vede nei primi venti minuti l’assalto degli uomini di Galluccio, prontamente respinto però dall’attenta retroguardia biancoazzurra. A spegnere definitivamente le velleità di rimonta napoletane ci pensa ancora Gargiulo V. che all’81’ corregge in rete di testa un preciso suggerimento partito ancora dai piedi di Vitale.
CAMPIONATO REGIONALE PROMOZIONE – GIRONE B
VENTIQUATTRESIMA GIORNATA
F.C. SANT’AGNELLO – CICCIANO 2-0
Marcatori: 22’ p.t. e 36’ s.t. Gargiulo V. (S)
F.C. SANT’AGNELLO (4-4-2): Abbruzzese 6; Inserra C 5,5. Incarnato 6,5, Bagnulo 7, De Stefano 6,5; Gargiulo L 6,5. Schettino 6 (dal 37’ s.t. Aiello s.v.), Gargiulo V 7,5. Palomba F. 6 (dall’11 s.t. Inserra V. 6,5); Criscuolo 6,5, Vitale 7 (dal 44’ s.t. Ferraro s.v.). A disposizione: Palomba G. Macarone, Scelzo, Inserra V. Schiazzano. Allenatore: Michele Ponticorvo 7.
CICCIANO (4-4-2): Listo 6; Volpe 6 (dal 42’ s.t. Paribello s.v.), Galluccio 5,5, Caccavale 6, Peccerella 5,5 (dal 14’ s.t. Cunzi 5,5); Di Meo 5, Nunziata 5, Marano 5, De Sarno 6 (dal 37’ s.t. Silvestro s.v.); Castellano 5, Di Benedetto 5. A disposizione: De Rigi, Cuccurullo, Porricelli, Di Fulco. Allenatore: Angelo Antonio Galluccio 5,5.
Arbitro: Paride Marazia di Nocera Inferiore 6 (Polverino/Aufiero)
Ammoniti: Di Meo (C), Bagnulo (S), Galluccio (C), Gargiulo V. (S), Inserra C. (S), Criscuolo (S)
Calci d’angolo: 2-4
Recuperi: 1’ primo tempo, 4’ secondo tempo
Note: Giornata piovosa, temperatura fredda, terreno di gioco in erba sintetica. Presenti circa 50 spettatori.

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!