Millennium Bellavista-San Giovanni Battista 0-6

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Un branco di lupi.  Al Cocozza di Portici. i rossoblu di mister Nardo, battono i pur bravi ragazzi del Millenium con un perentorio 6-0 che non ammette repliche. Fin dalla prima azione di gioco, è iniziato l’assalto e già al 5′  Peppe Esposito deposita in rete la palla. I locali, tuttavia tentano di rintuzzare il gol subito, ma un esplosivo Savarese, con una parata che ha dell’incredibile, respinge un colpo di testa di Rippa da non più di due metri. Al 14′ ancora in gol i rossoblu con Mauro Celentano, ma Cardella annulla, per un presunto fuorigioco. Passano 5 minuti e Parlato conclude una delle sue cavalcate sulla fascia sinistra, con un diagonale che Scala non riesce ad intercettare: 0-2.  Ma il Millenium si rende ancora pericoloso, tuttavia è nella fase finale, che la squadra di Portici, non è lucida, sprecando delle buone occasioni da rete. Al 40′ e al 43′, rispettivamente Piccolo e ancora Esposito portano il  punteggio sullo 0-4.
Anche nel secondo tempo è il SGB ad attaccare , mentre la squadra locale si spegne progressivamente. Al  70′ il nuovo entrato Luigi Guida sigla la prima rete in carriera; poco dopo ,  lo stesso esterno per pochissimo non marca la sua doppietta. I rossoblu, assoluti padroni del campo, sprecano ancora occasioni  da rete: il risultato finale è fissato però da Giuseppe Celentano, che batte per la sesta volta Scala.
Nel SGB , finalmente si è rivisto un Salvatore Cinque, che nonostante non ancora al top della condizione, è apparso già determinante a dettare i tempi di gioco di una squadra, che a tratti quest’oggi è sembrata veramente travolgente, ma soprattutto “affamata”. Francesco Nardo, ha sottolineato la buona prova della formazione equense: E’ stata una buona prova dei ragazzi. Mi aspetto la stessa concentrazione e determinazione nei prossimi difficili impegni.
Il DS Carrano ha sottolineato:Quello che più conta, in questa partita, non è il punteggio, ma sicuramente il clima di sportività e sano agonismo visto in campo. Un augurio va al  Millenium, che sicuramente avra’ modo di rifarsi da questa sconfitta.

MILLENIUM BELLAVISTA: Scala, Rossi A, Sannino, Massa, Mascolo, Argo (80 Rossi M), Seccia, Lisena, Rippa (5o Anginoni), Battiloro, Magistri (60 Marino)
a disp: Tortora, Beato, Anginoni
Allenatore Lisena

SAN GIOVANNI BATTISTA: Savarese, Coppola, Del Gaudio, Celentano M, Starace (46 Guida L), Guida G, Cinque, Caccioppoli, Parlato, Piccolo (80 Celentano G), Esposito (70 Apuzzo F)
a disp: Staiano, Apuzzo C, Di Paola
Allenatore Nardo
ARBITRO: Cardella di Torre del Greco
RETI: 5, 43 Esposito, 19 Parlato, 4o Piccolo, 70 Guida L, 80 Celentano G (SGB)
AMMONITI: Massa, Mascolo, Argo (MB)
ESPULSI: //

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!