Apd giustizia è fatta contro il Battipaglia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Rivincita netta ed evidente per la serie D femminile della Apd Carotenuto che asfalta il Volley Club Battipaglia vendicando il 3-0 dell’andata. Troppo netto il divari tra le due compagini che fa pesare come un macigno la sconfitta dell’andata in quel di Battipaglia.
Nel primo set scappa subito via la Apd di capitan Di Leva che si porta avanti di cinque 11-6 e al tempo tecnico è in pieno controllo del match(16-10). Dopo un ritorno delle salernitane sul 18-13, che costringe Cafiero a chiamare time-out, filotto di sette punti per le bianco blu che chiudono 25-13.
La Apd gioca in scioltezza e va avanti sino al 8-5. Le bianconere non ricevono bene e attaccano peggio favorendo le costiere che vanno all’intervallo tecnico avanti di cinque (16-11). Ancora una striscia di punti in battuta permette alle padrone di casa di chiudere 25-13.
Nell’ultimo e decisivo set partenza ad handicap per le biancoblu che consentono al Battipaglia di andare avanti sino a 5-8. Di Leva va in battuta e in ricezione è crisi per le bianconere che si ritrovano sotto per 9-8. Scappa via la Apd, che con Cuomo ed Espinosa si porta sul 12-9. Ancora un black-out e avversarie che si fanno sotto sino al 13-12. All’intervallo tecnico il vantaggio delle costiere cresce di tre punti (16-13). Allunga ancora la Apd in cui si mette in evidenza la Espinosa autrice di tre punti consecutivi. Colpo di coda del Battipaglia, ma alla fine 25-17 per le ragazze di Cafiero e Pontecorvo.

Il tecnico Amedeo Cafiero

Al termine del match Cafiero è contento della prestazione, ma pensa già ala futuro che vedrà la compagine costiera essere arbitra del campionato nel testa a testa avvincente fra Gimel e Primavera.
«Con il successo odeirno abbiamo raggiunto la salvezza matematica – commenta il trainer costiero -. Abbiamo fatto una buona gara, ora guardiamo avanti con fiducia».
Finale di campionato da brividi derby con la Gimel e Primavera.
«Teniamo molto a fare bene in entrambe le gare – conclude Amedeo -. Non regaleremo nulla a nessuno».

Volley Campionato serie D femminile
Apd Carotenuto – Volley Club Battipaglia 3-0
(25-13; 25-12; 25-17)
Apd Carotenuto: Di Leva (K), Savarese D (L), Iaccarino P, Iaccarino Pa,  Savarese F, Tondo, Cuomo, Espinosa, D’Esposito, Fusco, D’Angiolo, Marra.
Allenatori: sig.ri Cafiero – Pontecorvo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!