Sorrento-Alessandria, Simonelli e Corsetti in sala stampa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

L'esterno Caludio Corsetti

Sorrento – C’è sempre un fattore comune nelle gare del Sorrento, la rimonta. Una rosa completa che il tecnico riesce a sfruttare al meglio e che anche oggi è stata fondamentale nel ribaltare un primo tempo opaco della compagine costiera. L’uomo della provvidenza per il 4-3 sull’Alessandria è Claudio Corsetti, classe ’86, proveniente dall’Aprilia.
Il ragazzo è emozionato in sala stampa anche perchè poco utilizzato in questa stagione è salito agli onori come salvatore della patria.
«Quando sono entrato ho pensato solo a dare il mio contributo – commenta l’esterno -. Io mi adeguo alle scelte del mister e cerco di dare sempre il mio contributo».
Si schernisce quando gli si chiede come è riuscito a far svoltare i rossoneri che hanno capovolto la gara.
«Ci vuole anche un pizzico di fortuna – dice Claudio -. Loro erano stanchi, poi quando ti riescono le cose tutto viene più facile in campo. Comunque abbiamo tutti dato qualcosa in più nella ripresa».
Un ultimo pensiero al pubblico che al termine del match lo ha acclamato.
«Fa sempre piacere avere il pubblico dalla propria parte – conclude -. Ora arriva la sosta che fa bene per ricaricare le pile in vista del rush finale».
«Tanto tuonò che piovve – esordisce Simonelli in sala stampa -. Ci siamo ritrovati dopo un periodo non buono anche se la gara si era

Il tecnico Gianni Simonelli

messe male sotto tutti gli aspetti».
L’ennesima rimonta per i rossoneri, che in campionato non riescono a non far soffrire i propri tifosi. Anche oggi dopo una partenza in controllo la rete del vantaggio dei grigi con Scappini. La gara, a differenza dell’andata, regala emozioni sino alla fine e il tecnico esalta la risposta dei suoi.
«La rete del 3-1 avrebbe decapitato chiunque – sospira Simonelli -. Nella ripresa è come se si fosse attivato un pilota automatico e abbiamo fatto un  secondo tempo di alto spessore morale».
Ancora una volta partenza a handicap, ma il professore di Saviano è secco: «Siamo questi prendere o lasciare».
L’ultimo pensiero del tecnico va a Corsetti, che da professionista serio si è sempre impegnato al massimo e oggi ha dato prova del suo valore.
«Abbiamo fatto bene tutti – conclude -. Sono contento per il ragazzo che si è sempre impegnato al massimo sotto il piano professionale».

Josè Astarita

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!