Ricciardiello:”Obiettivo salvezza”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Sorrento – A dieci giornate dalla fine la Msc Volley si riscopre bella a metà. Sono quattro i turni in cui la compagine sorrentina non riesce più a vincere, nell’ultimo match interno contro Reggio Calabria al tie-break i bianco blu sono passati dalla possibile vittoria alla bruciante sconfitta.
Antonio Ricciardiello, schiacciatore della Msc Volley, giunto a Sorrento, quest’anno, da Taranto si è già ambientato molto bene nella cittadina costiera.
«E’ il primo anno in Penisola Sorrentina – dice Antonio -. Lo scorso anno ero a Taranto e a Sorrento mi trovo davvero molto bene».
L’obiettivo – L’obiettivo dichiarato per la compagine della Msc, al primo anno in B1, è stato sin dall’inizio la salvezza anche se nel corso del campionato si era arrivati a pensare di poter raggiungere obiettivi migliori.
«Siamo una buona squadra che sta raggiungendo la salvezza – commenta il numero due della Msc -.Di certo manca ancora un pò per la matematica, ma il tempo è dalla nostra parte».
Periodo nero – Quattro tonfi consecutivi non hanno minato il morale dei bianco blu di Luigi Russo, anche se si potrebbe pensare a una sorta di rilassamento dei costieri.

Antonio Ricciardiello

«Le sconfitte che abbiamo subito sono tutte contro compagini che lottano per il vertice – continua Ricciardiello -. Non ci sentiamo appagati ancora manca la matematica per la salvezza, poi contro Reggio Calabrianell’ultimo match ci è mancato anche Costa per un infortunio alla caviglia, una assenza importante».
Il prossimo avversario – Ad attendere la Msc nel prossimo turno di campionato ci sarà la Kerakoll Catania che all’andata uscì sconfitta dal palazzetto di via Atigliana con un sonoro 3-0 sulle spalle. In vista della trasferta siciliana Antonio è cauto sulla gara che sabato si diputerà ad Acicastello.
«Di certo sarà una gara tosta – conclude -. Loro sono avanti in classifica e di certo vorranno riscattarsi dal cappotto dell’andata».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!