MSC, adesso devi vincere

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Per la diciassettesima giornata di campionato, la quarta di ritorno, l’MSC Crociere Volley Sorrento sarà di scena al Pala Livatino di Aci Castello per affrontare la Castellana Kerakoll Catania, squadra che al momento occupa la sesta piazza con 26 punti in coabitazione con Mercato dell’Oro Matera e Sieco Service Ortona.
All’andata, dopo i tre ko iniziali che segnarono l’avvio di stagione per l’MSC Crociere Volley Sorrento, la gara contro i siciliani rappresentò per Ricciardello e compagni l’occasione giusta per rompere il ghiaccio col nuovo campionato e iniziare a raccogliere punti e vittorie.
Quel roboante e mai in discussione 3-0 fu figlio di una prova coriacea, ottima da parte di tutti gli atleti, sospinti anche da un Palatigliana molto caloroso che sin dal riscaldamento aveva provveduto ad incitare a dovere i propri ragazzi.
Proprio come per la gara d’andata, l’MSC Sorrento arriva al match coi catanesi dopo una serie non proprio entusiasmante di risultati conquistati nelle ultime gare.
Nel 2011, infatti, i ragazzi di Russo hanno conquistato appena quattro punti, frutto di una sola vittoria, quella casalinga con Chieti, e

Luigi Russo, l'allenatore della Msc Crociere

di tante sconfitte (quattro di fila) che hanno portato al solo punto preso in casa di quel Corigliano ancora in lotta per entrare nei play off.

Il sesto posto che rappresenta ancora l’obiettivo di tutta la Società e del presidente in primis è distante sette punti, non un margine di poco conto ma sicuramente non incolmabile nelle ultime dieci partite di questo campionato, specie se si considera anche il fatto che i peninsulari dovranno ancora affrontare le ultime quattro della classe (Club Italia, Giotto Casoria, Gioia del Colle e Chieti) in match che potrebbero regalare punti utili a scalare la classifica.
Nelle ultime uscite la squadra allenata da Luigi Russo non ha però sfigurato e in tutte le ultime uscite ha sempre dimostrato di volersela e potersela giocare alla pari coi propri avversari: con Corigliano si può tranquillamente recriminare per aver conquistato solo un punto quando si poteva tranquillamente pensare di portare a casa una vittoria; con Atripalda il team sorrentino ha tenuto testa per tre dei quattro set disputati, impensierendo non poco la capolista lanciata verso la A2; con Molfetta, pur non brillando, Ricciardello e compagni avrebbero potuto sicuramente ottenere di più ma a far la differenza è stata la maggior convinzione messa in campo dai pugliesi; nell’ultima uscita con Reggio Calabria l’aver sprecato due match ball sul 14-12 del quinto set ha lasciato strascichi pesanti nella mente dei ragazzi.
Proprio su questo elemento mister Russo ha cercato di lavorare in settimana, per far sì che i propri ragazzi si lasciassero alle spalle ciò che è accaduto contro la Mymamy e tornassero in palestra desiderosi di far bene in quel di Catania.

Il presidente, Guido Evangelista

Per il match in programma sabato alle ore 17 sono ancora da valutare le condizioni di Costa, uscito per infortunio durante il primo set di domenica scorsa e sostituito dal baby Astarita che ha fatto del suo meglio, peccando sicuramente di esperienza rispetto al più navigato martello brasiliano, vero punto di riferimento dell’attacco dell’MSC Crociere Volley Sorrento.

Solo nelle ultime sedute prima della partenza per la Sicilia lo staff tecnico scioglierà le riserve sull’utilizzo dello schiacciatore ex Bastia Umbra e Quasar Massa Versilia.
Gli arbitri dell’incontro, come comunicato dalla Federazione, saranno i signori Francesco Salerno e Vincenzo Bronzolino: tutto l’ambiente spera che, come all’andata, la squadra di Catania possa essere il talismano che permetta a Ricciardello e compagni di uscire da questa fase in cui l’unica cosa che manca, rispetto alle prestazioni messe in campo, è la vittoria.
Ferdinando Giacobelli – addetto stampa MSC Crociere Volley Sorrento

 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!