La Folgore Massa concede il tris

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Mai così in alto. Mai così vicini alla zona verde che significa play-off promozione. La Folgore Massa vive una settimana storica. Fino ad oggi non era mai capitato che una squadra di Massa Lubrense raggiungesse il quarto posto in un campionato di serie C. La terza vittoria consecutiva lontani dalle mura amiche, vale invece proprio un traguardo storico per il sodalizio del presidente Vinaccia. Era cominciata molto male la trasferta di sabato scorso sul temibile campo del Victoria Marano. La scarsa lena messa in campo in particolare dalla diagonale d’attacco Esposito-Durante costringe la Folgore ai vantaggi contro un avversario grintoso ma tecnicamente modesto che alla fine la spunta per 26-24.
La mossa vincente – Dopo una partenza in sordina nel secondo parziale, mister De Maio azzecca la mossa vincente: in campo Ruggiero al posto di Durante e si passa ad una ricezione a tre. La partita cambia. Entrano con prepotenza in gioco le capacità offensive dei centrali Soldatini e D’Esposito che a tratti diventano devastanti. E così secondo e terzo set diventano quasi una formalità. La Folgore sale in cattedra. Il Victoria Marano è alle corde. Ma i binacoverdi fanno harakiri ad inizio quarto set e complici i troppi errori in attacco concedono ai padroni di casa un break di 7 punti sul 9-2. Grazie ad un Esposito Raffaele in giornata di grazia, la squadra del D.S. Belfiore prova a risalire la china e sul 22-22 sembra poter fare suo il match. Ma non è così. Si va al tie-break.
Quinto tie break della stagione – All’andata, alla Pulcarelli, al quinto set l’aveva spuntata il Marano. Per cinque volte in questa stagione la squadra massese aveva sempre perso il fatale, ultimo, parziale. Anche questo tabù sabato scorso è saltato. Bellissima la veemente rimonta della Folgore che, sotto 4-8 al cambio di campo, è riuscita a chiudere sul 15-12 ancora una volta grazie ad Esposito R., top scorer di giornata. Ora ad attendere la Folgore c’è l’impegno casalingo con la Frattese, squadra che da inizio 2011 è in gran spolvero e promette di venire in quel di S.Agata per fare bottino pieno. Sulla strada per i play-off, però, non sono ammessi passi falsi.

Victoria Marano – Folgore Massa 2-3
(26-24, 18-25, 20-25, 25-23, 12-15)
Folgore Massa : Esposito R, Esposito C, Esposito L, D’Esposito G, Soldatini, Ruggiero, Durante, Terminiello, Miccio, Coppola, Cangiano, Arpino (L).
Allenatore: sig. De Maio

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!