Negri:”Il prossimo anno cambio tutto”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Momento positivo in casa Football club dopo la vittoria nello scontro salvezza contro la Libertas Angri. La prima annata in Promozione sta trascorrendo tra giorni dolci come il miele e altri amari come il fiele.
Al termine della gara contro la squadra dell’agro il presidente Negri aveva dichiarato: «Meglio vincere giocando male e non perdere come abbiamo fatto nel derby giocando molto bene».
Ancora una volta dopo lo scontro con i neroazzurri la croce sugli attaccanti che nella squadra biancoazzurra hanno finalizzato poco o nulla.
«Un peccato di “gioventù” quest’anno – ha commentato -. Ho sbagliato le scelte e adesso ne pago le conseguenze».
La salvezza non è ancora una cosa fatta, ma il massimo dirigente costiero vuole gettare le basi per il futuro. Una squadra juniores che è lanciata alla conquista del girone H e delle successive fasi regionali.
«L’anno prossimo cambierò tutto – dice Negri -. I ragazzi stanno facendo bene e vorrei fondare la squadra sul settore giovanile tutto peninsulare e su giocatori, ma sopratutto uomini nuovi».
Prossimo delicato impegno per la compagine costiera contro l’Atletico Bosco che incrocerà i peninsulari due volte in due giorni.
«Sarà dura soprattutto domenica dove ci giochiamo il campionato Juniores, abbiamo otto punti di vantaggio e dobbiamo conservarli – conclude -. Spero invece che la prima squadra mi regali una gioia anche se saremo per l’ennesima volta in formazione rimaneggiata».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!