Sorrento, i Giovanissimi nazionali sono super. Steso l’Atletico Roma

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Continua il momento magico del Sorrento: contro il più quotato Atletico Roma i ragazzi di Maurizio Amato giocano una gara sensazionale sotto il profilo tecnico, tattico e mentale conquistando il sesto risultato utile consecutivo.
La partita si mette subito in discesa per i padroni di casa grazie al gol lampo di Gifuni che al 5’ approfitta di un errore di Panico e fredda Calvarese. Il pareggio dei romani arriva a stretto giro grazie ad una punizione di Sagnotti sulla quale il portiere rossonero Russo ha non poche responsabilità. L’1-1 degli ospiti non scoraggia il Sorrento che continua a macinare il suo gioco e sul finire della prima frazione di gioco trova di nuovo il vantaggio grazie alla stoccata di Ferrara che da posizione defilata inchioda Calvarese. Nel finale del secondo tempo c’è spazio per il tentativo di arrembaggio dell’Atletico Roma, prontamente respinto dalla perfetta difesa rossonera che blinda il risultato e regala tre punti chiave che rilanciano i rossoneri in ottica play off.
CAMPIONATO NAZIONALE GIOVANISSIMI – GIRONE F
VENTIDUESIMA GIORNATA
SORRENTO – ATLETICO ROMA 2-1
Marcatori: 5’ p.t. Gifuni (S), 13’ p.t. Sagnotti (A), 33’ p.t. Ferrara (S)
SORRENTO (4-2-3-1): Russo; Renghi, Buonomo, Iannone, Gazzaneo (dal 31’ s.t. Imperato); Giordano (dal 28’ s.t. De Angelis M.), Soldatini; La Rocca, Gifuni, Ferrara (dal 33’ s.t. Rega), Esposito (dal 24’ s.t. Ascione). A disposizione: Baietti, Iaccarino, De Angelis P. Allenatore: Maurizio Amato.
ATLETICO ROMA (4-3-3): Calvarese; Montefalcone (Dal 1’ s.t. De Angelis D.), Moro, Rossi, Albanese; Sagnotti, Panico (dall’8’ s,t, Scriva), Calabresi; Gori Mori, Sasso (dal 10’ s.t. Delianni), Salvi. A disposizione: Piacentino, Andreoli, Branca, Geraci. Allenatore: Giovanni Alfonso.
Arbitro: Nicola Schettino di C/Mare
Ammoniti: Montefalcone (A), Albanese (A), Calabresi (A), Sasso (A)
Calci d’angolo: 2-3
Recuperi: 1’ primo tempo, 7’ secondo tempo.
Note: Giornata serena, temperatura mite, terreno di gioco in erba sintetica. Presenti circa 130 spettatori.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!