Ponticorvo: ‘E’ una vittoria che dà morale’

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Sorrento – Una vittoria ottenuta con una gara tutta sangue e arena da parte dei bianco azzurri del presidente Negri che si rifanno della sconfitta di quindici giorni or sono contro il Massalubrense. L’incontro è stato diametralmente opposto rispetto al derby, squadre corte che sentono l’elevata posta in palio, infatti, tutte e due le compagini sono in lotta per evitare la retrocessione.
In piena emergenza il tecnico Michele Ponticorvo esalta la voglia che i suoi hanno messo in campo per raggiungere il successo.
«Una grande attestato di stima per tutti i miei ragazzi – commenta -.Non tutti i giocatori sono al meglio e alcuni hanno stretto i denti per esserci».
Perdere dopo mezz’ora anche Fiodo è un’altra tegola a cui i santanellesi hanno risposto bene con applicazione e determinazione.

L'allenatore del Sant'Agnello, Ponticorvo, con il difensore Carotenuto

«In panchina anche alcuni under erano acciaccati – dice Michele -. Vincere anche non giocando bene è fondamentale per il morale».
I rosa dell’agro hanno recriminato per un rigore non concesso dal direttore di gara, ma sono stati, comunque fumosi e inconcludenti.
«Non posso commentare il presunto rigore data la mia posizione – conclude -. Comunque l’Angri non è che abbia fatto granché per raggiungere il pari».
Protonista del match Pasquale Schettino autore della rete che ha deciso l’incontro.
«Sono contento della rete – dice -. Da li ci provo sempre, nel secondo tempo è stato provvidenziale il loro portiere per evitare la seconda marcatura».
Una gara dall’elevata posta in palio che il regista santanellese ha gestito bene mantenedo i ritmi bassi, lui che non è proprio un figurino.
«Siamo in emergenza – conclude -. Questi punti valgono doppio sia perché ottenuti contro una diretta concorrente sia per i tanti infortunati che abbiamo in rosa».
Josè Astarita
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!