Serie C: Msc che rimonta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Meta – Poteva essere un trionfo per la Msc volley che regala due parziali alla Vemati Olimpica Avellino, ma si rifà con tre set da manuale trionfando al tie-break. Una squadra under 18 che quando decide di giocare lascia solo le briciole agli avversari e dopo le due ore di sabato scorso vince la seconda gara consecutiva al quinto set.
Il Meta parte subito forte, prende un break di vantaggio grazie a Lauro e conduce di due anche all’intervallo tecnico (16-14). Dopo il pari dei rossoblu sul 18-18, gli uomini di Russo riescono ad allungare nuovamente e si portanto sul 21-19, ma a quel punto il time out di Avellino spezza il ritmo dei padroni di casa che sbagliano l’incredibile e perdono 23-25 il primo set.
Nel secondo parziale partenza lanciata della Msc che grazie al turno di battuta di Astarita si porta sul 12-4. Ancora un blocco per i blu di casa che consente agli avellinesi di portarsi al tempo tecnico sul in svantaggio sul 16-13. Ritorno in campo e la Msc si scioglie come neve al sole. Russo prova con i cambi fuori un evanescente Alaia, dentro Amura che nel corso del match si rivelerà importantissimo più in difesa che in attacco. La Vemati chiude anche il secondo set 22-25.
La svolta – Nel terzo set il tecnico costiero si affida ad Amitrano, Russo e il libero Marciano, tutti classe ’95, e la Msc svolta per la strada giusta. Dopo un break di tre punti per gli ospiti, i blu costieri rimontano e portano gli avellinesi a giocare punto a punto Appena i padroni di casa mettono il naso avanti, gli irpini chiamano time-out. I frutti non sono quelli sperati, anche se più giovani, i ragazzi costieri sono freddi come veterani e chiudono 25-23.
La rimonta –  Prendono subito margine ancora una volta i padroni di casa che si portano sul +6, ma subiscono un black-out che rimette in corsa i rossoblu. La Msc cala e la Vemati si riporta sotto. Russo chiama time-out sul 11-8. Di nuovo in campo Astarita e Longobardi si caricano la squadra sulle spalle e all’intervallo tecnico gli “all-blu” sono avanti 16-11. Errori a ripetizioni dalle due parti e difese spettacolari portano le due squadre sul 20-17 con il tecnico costiero che chiama il secondo tempo. Pronti via e due punti di Longobardi spezzano la resistenza degli irpini che cedono il set per 25-19.
Il Tie-breakLauro e Leone murano e chiudono le traiettorie ai martelli irpini che forzano troppo senza trovare mai il campo e i costieri si portano avanti di 5 (6-1). Avellino chiama time-out, ma i risultati sono minimi al cambio di campo si va sul +4 per la Msc (8-4). I costieri si esaltano e la Vemati sparisce dal campo. Astarita e Longobardi imperversano e quando Marciano difende anche l’indifendibile sui rossoblu cala il sipario con un muro e fuori su attacco di Francesco Astarita.

Msc Volley – Vemati Olimpica Avellino 3-2
(23-25; 22-25; 25-23; 25-19; 15-9)
Msc Volley: Leone, Alaia, Longobardi, Astarita, Amura, Marciano (L), Lauro, Gargiulo (L), Amitrano, Staiano, Russo.
Allenatore: sig. Russo 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!