Esposito: “Obiettivo salvezza”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Sorrento – Chiuso il ciclo di fuoco contro Corigliano, Atripalda e Molfetta, con buone prestazioni, ma con un solo punto in classifica  in più, la Msc Volley Sorrento si prepara alla prossima gara contro Reggio Calabria. C’è da riscattare la brutta figura dell’andata dove i ragzzi di Luigi Russo vennero sonoramente sconfitti con un perentorio 3-0. Nel corso degli ultimi due set i bianco blu mostrarono quei segni di crescita che poi li hanno portati a raccogliere sin qui ben 18 punti consolidando un piazzamento lontano dai bassi fondi della classifica.
L’obiettivo di quale tutti parlano è il sesto posto, ma sarà utile la matematica per potersi dire fuori da ogni discorso retrocessione.
Nicola Esposito presenta la gara contro la Mymamy Reggio Calabria, squadra giovane ma ostica che nell’ultimo turno, grazie ad un super Mengozzi (33 punti per lui) ha fatto tremare la capolista Atripalda rubandole un punto dopo essere andata in svantaggio di due set.
«Sicuramente è una gara dura – commenta lo schiacciatore sorrentino -. Siamo a secco da 3 partite anche perchè abbiamo giocato le ultime tre contro corazzate, per cui domenica vogliamo vincere».
La sconfitta dell’andata è stata la svolta del campionato ora serve il successo nel nuovo anno.
«All’andata abbiamo perso 3-0 – dice Nicola -, ma ora siamo tutta un’altra squadra. Sicuramente piu gruppo e gli ultimi risultati lo dimostrano».
Mettendo da parte le ultime gare si può dire che la salvezza è quasi raggiunta, ma nessuno, anche se non si manifesta mira a qualcosa in più.
«La salvezza è quasi gia raggounta – sogghigna Esposito -. Manca solo la matematica, poi tutto quello che verra in  piu sarà di certo ben accetto, perchè il primo anno in B1 serviva d’esperienza per fare cose anke piu importanti».
Il pensiero potrebbe già volare al prossimo anno ma Esposito a parte volare sotto rete durante allenamenti e partita ha i piedi ben ancorati al suolo.
«Pensiamo a finire bene quest’anno – conclude -. L’anno prossimo si vedrà».

Riproduzione Riservata

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!