Serie C: Folgore derby verità

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Palestra Pulcarelli ore 18:30 sabato 12 febbraio 2011

Sorrento – Grande attesa per il derby tra la Folgore e la Msc Volley che si affrontano alla Pulcarelli con stati d’animo completamente differenti. In casa Msc c’è la voglia di non sfigurare nella gara attesa dalla vittoria dell’andata, mentre per i bianco verdi del presidente Vinaccia si tratta del dentro o fuori per proseguire verso i play-off.
Settimana di allenamenti intensa per i massesi di mister De Maio. Il match alle porte è di quelli che contano. Per due motivi. Il primo: si tratta di un derby. E come ogni derby che si rispetti le emozioni non mancheranno. Il secondo motivo è sicuramente meno emozionale e più pratico. Due vittorie esterne consecutive hanno fortemente rilanciato le ambizioni play-off del collettivo biancoverde.
In casa Msc Volley il presidente Evangelista è cauto in vista del derby.
«E’ una partita sentita perchè sono due scuole che da sempre si confrontano in questa categoria – dice il massimo dirigente -, e anche se non abbiamo più velleità di classifica i ragazzi hanno voglia di fare bene».
Motivazioni a go-go non solo per i tre punti in palio, ma anche perchè i metesi sono giovani e vogliosi di ben figurare contro i più quotati avversari.
«Tre punti sarebbero importanti per la classifica e per il morale – conclude -. I ragazzi sono tutti under e rappresentano il futuro della compagine che gioca in B1».
All’andata nella palestra del P.V. Marone di Meta fu spettacolo. La Folgore, avanti 2-1 nel conto dei set, pagò lo scotto di una scarsa amalgama del proprio collettivo e, in un palpitante finale, perse al tie-break. Ora c’è voglia di rivincita. Centrare il tris vorrebbe quasi certamente dire candidarsi alla terza piazza del girone come antagonista dell’Arzano che il 12 Marzo dovrà fare visita alla Pulcarelli. Sullo starting six c’è ancora qualche dubbio legato allo stato di salute di un paio di giocatori. 

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!