Simonelli: “Buona reazione”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Foto Paolo Genovesi

Ravenna – Voleva una squadra aggressiva e battagliera Gianni Simonelli, ma il Sorrento visto al Benelli lo ha accontentato solo in parte anche se il professore di Saviano si reputa soddisfatto di quanto fatto dai suoi.
“Sono contento per la reazione della seconda frazione nella quale ognuno ha dato tutto – dice -. Ho visto dei segnali di crescita e il riaffacciarsi di quello spirito battagliero che da luglio è stato un nostro marchio di fabbrica”.
Il tecnico dei rossoneri però è critico sulla prima parte dei suoi ragazzi.
“Nella prima frazione il Sorrento è stato sin troppo molle e accademico – conclude -. Si ci è messo anche l’autorete a complicarci la vita, ma adesso bisogna guardare avanti e preparare la gara contro il Monza”.
Proprio i brianzoli faranno visita ai rossoneri all’Italia il prossimo fine settimana e alla compagine costiera mancherà l’intero attacco che sarà squalificato. Infatti, Carlini è stato ammonito per una sciocca simulazione, mentre il bomber Paulinho becca due gialli in un tempo e lascia i suoi in dieci quando manca da giocare solo il recupero.
“Si mancherò con il Monza è di questo mi dispiace – dice l’attaccante -. Sono comunque contento per i due goals che ci hanno permesso di raggiungere il pari”.
Due autogoal in un solo tempo, quasi un record nel calcio moderno, ma il Sorrento ha saputo sfruttare gli spazi concessi dal Ravenna e pervenire al pareggio.
“Una volta subito il raddoppio – continua Paulinho – non ci siamo dati per vinti e abbiamo sempre creduto di poter rimontare”.
Per fortuna che all’ultimo assalto Opi si sia distratta e Paolo Rossi non sia riuscito a emulare il suo omonimo Mundial lisciando la palla della vittoria per i giallorossi.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!