Ecco la prima volta

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Riesce a sfatare il tabù tie-break la APD Carotenuto del duo Cafiero-Pontecorvo in una gara dai due volti con due set inguardabili e un ritorno fulmineo delle ragazze bianco blu.
Contro una Pallavolo Battipaglia che sfrutta al meglio gli errori delle padrone di casa nei primi due parziali le costiere sudano le proverbiali sette camicie per vincere la gara. Per decidere chi si aggiudicherà il primo set si va ai vantaggi e le ospiti più decise e concentrate non sbagliano portandosi avanti per 1-0. Le santanellesi risentono del contraccolpo psicologico e nel secondo parziale sono più nervose e fallose così le salernitane riescono a chiudere avanti ancora una volta, 19-25, ipotecando il match.
I tecnici decidono di cambiare e spostano Pina Iaccarino nel ruolo di schiacciatrice. La mossa si rivela azzeccata e la ragazza originaria di Sant’Agnello si carica sulle spalle le sue compagne ed è devastante in attacco come in difesa. Il terzo set si chiude con un netto 25-20 per le bianco azzurre.
Nel quarto e decisivo set grinta e determinazione per le padrone di casa sono le armi in più che spazzano via la resistenza delle salernitane. Savarese D., in difesa, non lascia cadere nulla, Di Leva e Marra sono precise e passano con costanza in attacco contribuendo alla vittoria del quarto parziale chiuso 25-18.
Il Battipaglia si scioglie come neve al sole in un torrido mese di agosto e le costiere fuggono via riuscendo a mantenere in battuta Paola Iaccarino per ben dieci punti consecutivi. Il verdetto finale dice 15-2 per la compagine di Cafiero- Pontecorvo che per la prima volta in campionato, dopo cinque tentativi, si impongo al tie-break.
 
APD Carotenuto- Pallavolo Battipaglia 3-2
(24-26;19-25;25-20;25-18;15-2)
 
APD Carotenuto: Di Leva (K), Cuomo, Marra, Tondo, Iaccarino P, Savarese F., Savarese D. (L), Iaccarino G, Espinosa, Esposito.
Allenatori: sig.ri Cafiero e Pontecorvo

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!