Il derby degli Allievi nazionali va allo Stabia

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Gli Allievi nazionali guidati da Antonio Raiola conoscono la prima sconfitta, dopo quasi due anni d’imbattibilità, al ‘Romeo Menti’ di Castellammare di Stabia nella sfida più sentita di tutta la stagione, quel derby che, per motivazioni, tradizione e posta in palio fa’, senza mezzi termini, assolutamente storia a sé, dimentica i valori dettati dalla classifica e regala sempre e comunque grandi emozioni. Derby che questa volta va malissimo ai classe 1994 rossoneri costretti a far ritorno in costiera con un 3-0 inappellabile sul groppone. Il black-out d’inizio secondo tempo, la forma fisica scadente di alcuni elementi alle prese con i postumi dell’influenza stagionale, le assenze degli squalificati, sono alibi che servono comunque a ben poco: la prestazione offerta da capitan Gargiulo e compagni nella città stabiese è stata sicuramente la peggiore di tutto il campionato. A dimostrazione di ciò la consapevolezza che il passivo, seppur già pesante, poteva essere addirittura più consistente.
Raiola manda in campo i suoi con il 4-4-1-1, in cui Rubicondo agisce alle spalle di Gargiulo, e Cuomo e Siniscalchi sono i centrali difensivi. Dall’altra canto, mister Vitaglione schiera un più eclettico 4-2-3-1, con il tridente formato da Minieri, Sorriso e Coda a supporto dell’unica punta Daniele. L’ex di turno Staiano, passato il mese scorso alla squadra stabiese, si accomoda in panchina.
La prima azione dell’incontro avviene al minuto quattro: Sorriso cerca e trova il corridoio per Daniele, il cui tiro è però debole e quindi facile preda di Lombardo. Al 19’ Sorriso sveste i panni dell’assit-man ed prova ad indossare quelli del cecchino, calciando dal limite dell’area, senza però fare i conti con l’ottimo estremo difensore rossonero che fa sua la palla con una presa plastica. Giusto un giro di lancette più tardi il Sorrento si fa vedere con una gran missile da calcio piazzato di Costabile sul quale Ricciardi è costretto a mettere in calcio d’angolo. La seconda metà del tempo scorre senza sussulti da ambo le parti, con il Sorrento che si difende con ordine ma latita colpevolmente dalla cintola in su.
I secondi quaranta minuti di gioco si aprono al 6’ con uno spunto di Gargiulo che salta un avversario e di sinistro chiama Ricciardi all’intervento in angolo. La conclusione del capitano costiero sembra fotografare un accenno di reazione degli uomini di mister Raiola che vengono, però, castigati appena tre minuti dopo: Sorriso s’inserisce nell’immobile difesa sorrentina, chiama all’uno contro uno Lombardo, lo supera in dribbling e da posizione defilata mette al centro per la testa di Daniele che ringrazia ed a porta vuota firma il vantaggio dei padroni di casa. All’11’ arriva anche il raddoppio, che taglia definitivamente le gambe al Sorrento: il retropassaggio sbagliato di Cuomo favorisce il solito Sorriso che dribbla ancora una volta Lombardo e come pochi minuti prima mette al centro un pallone che Coda non deve far altro che depositare in rete. Il Sorrento prova a reagire a metà tempo (20’) grazie alla solita invenzione di Gargiulo che si beve Voluttuoso, si accentra e scarica dietro per Terminiello, il cui tiro è poco preciso ma finisce col favorire ancora l’attaccante sorrentino che però, al momento del tiro, viene contratto da un difensore stabiese che smorza il pallone e permette a Ricciardi di salvare capra e cavoli. Il 3-0, che chiude definitivamente l’incontro, arriva a cinque minuti dallo scadere del tempo regolamentare: Festa, dal limite dell’area, tenta di scavalcare Lombardo con un delizioso pallonetto, sventato dal colpo di reni del portiere ospite che si rifugia in corner. Sul successivo calcio d’angolo una carambola favorisce Voluttuoso che di sinistro mette il pallone all’incrocio, laddove Lombardo non può arrivare. Finisce così al ‘Menti’. Al tecnico costiero non resta altro che archiviare al più presto la brutta prestazione offerta sul sintetico stabiese e sperare di poter avere al top della forma le pedine fondamentali del suo scacchiere a partire già da domenica prossima, quando il Sorrento sarà chiamato all’ennesimo derby, questa volta tra le mura amiche dell’Italia’, contro la Paganese.

CAMPIONATO NAZIONALE ALLIEVI – GIRONE G
DICIASSETTESIMA GIORNATA
JUVE STABIA – SORRENTO 3-0
Marcatori: 9’ s.t. Daniele, 11’ s.t. Coda, 35’ s.t. Voluttuoso
JUVE STABIA (4-2-3-1): Ricciardi; Lettieri (dal 30’ s.t. Parmentola), Arietano, Voluttuoso, Bagnoli; De Caro, Gargiulo; Minieri (dal 16’ s.t. Staiano), Coda (dal 23’ s.t. Marsicano), Sorriso; Daniele (dal 18’ s.t. Festa). A disposizione: Antonini, Baleotto, Trigidia. Allenatore: Francesco Vitaglione.
SORRENTO (4-4-1-1): Lombardo, Romano, Cuomo, Siniscalchi, Terminiello (dal 31’ s.t. Grimaldi); Somma (dal 23’ p.t. Iovino), Raffone (dal 34’ s.t. Federico), Costabile (dall’8’ s.t. Cretella), Nicolai (dal 10’ s.t. Siano); Rubicondo (dal 12’ s.t. Suriel); Gargiulo A. A disposizione: Balestrieri. Allenatore: Antonio Raiola.
Arbitro: Pierro di Nola (Luce/Telese)
Ammoniti: Ricciardi (J), Terminiello (S), Gargiulo (S), Iovino (S)
Calci d’angolo: 3-2
Recuperi: 0’ primo tempo, 2’ secondo tempo
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!