Folgore che vittoria

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Foto tratta da www.folgoremassa.it

Poggiomarino – Bella, essenziale e a tratti irresistibile la Folgore Massa espugna la Da Vinci e si piazza di diritto fra le pretendenti ai play-off. Una gara preparata bene sotto tutti i punti di vista dal tecnico De Maio che nel terzo set trova la quadratura del cerchio e rende inutile il tentativo di rimonta dei padroni di casa.
Primo parziale molto tirato. Il set procede punto a punto, ma nei momenti decisivi la voglia di vincere dei biancoverdi è determinate per portare a casa il parziale. Termina 23-25 per la squadra della Penisola sorrentina il set che permette alla compagine di De Maio di mettere il naso avanti. Duro risveglio nella seconda parte di gara quando i padroni di casa si dimostrano più precisi e presenti in gara non consentendo ai costieri di fare il loro gioco e chiudendo il parziale sul 25-19.
Uno a uno quindi e tutto da rifare. I bianco verdi non vogliono mollare cercano il pronto riscatto nel terzo set che si rivelerà decisivo per l’intero incontro. L’opposto Raffaele Esposito è devastante e trascina i suoi nel concitatissimo e determinante terzo set. Arpino è efficace in difesa, Esposito e Miccio in regia variano il gioco al meglio consentendo ai propri schiacciatori di non avere problemi a muro. Blocks, ovvero muri per dirla all’inglese, i fattori chiave. D’Esposito e Soldatini sbarrano la strada ai martelli del Poggiomarino e permettono alla squadra di De Maio di chiudere ai vantaggi 26-28.
Nel quarto set che si chiude 16-25 per i costieri è grande Folgore, chiaro il divario in campo con i vesuviani che si spengono e i massesi a condurre il match. Un ottimo viatico per la Folgore in vista del derby di sabato prossimo alla Pucarelli di Sant’Agata contro il Volley Ball Meta di Luigi Russo.

Campionato serie C maschile
Volley Poggiomarino – Folgore Massa 1-3
(23-25 25-19 26-28 16-25)

Folgore: Esposito R, Esposito C, Esposito L, D’Esposito G, Soldatini, Ruggiero, Durante, Terminiello, Miccio, Coppola, Cangiano, Arpino (L).
Allenatore: sig. De Maio

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!