Festeggia il Sant’Agnello: 1-0 al San Sebastiano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Il Sant’Agnello vince con il minimo scarto l’insidioso match dell’Italia’ contro il San Sebastiano, mette alle spalle la deludente prestazione di Mondragone ma soprattutto prova, seppur timidamente, a far sentire il fiato sul collo ad Anacapri ed Atletico Bosco, le compagini che attualmente si dividono la quinta posizione, l’ultima utile per partecipare ai play-off, lontani adesso solo tre lunghezze. Impresa impossibile? Assolutamente no, soprattutto in questo pazzo girone B del campionato di Promozione dove, fatto salvo la capolista Savoia e l’inseguitrice Pompei, il rooster delle altre pretendi ai posti che contano è quanto mai livellato autorizzando, quindi, principi di un sogno che, con costanza e perseveranza, può anche essere cullato.
Privo, tra gli altri, degli uomini di punta Guarracino e Fiodo, il tecnico Ponticorvo non snatura l’ossatura della squadra mandando i campi i suoi con il classico 4-4-2, dove Bagnulo fa il terzino destro e Schettino affianca Gargiulo nel cerchio di centrocampo. Il San Sebastiano di Illibato invece, reduce dal pareggio a reti bianche con la Puteolana, si presenta in costiera con un ordinato 3-5-2, schierando tra le proprie fila anche l’ex attaccante della Berretti del Sorrento, Iacopo Visone.
Per vedere la prima azione pericolosa dell’incontro bisogna attendere solo otto minuti: il play del Sant’Agnello Gargiulo lancia nello spazio Vitale che dalla destra alza la testa e pesca al centro dell’area Fiorentino il cui tiro è, però, facile preda di Villano. Al 16’ è ancora il Sant’Agnello a farsi vivo nella trequarti vesuviana con Vitale che scatta in contropiede ma dal limite dell’area di rigore non dà problemi all’estremo difensore ospite. Le sfuriate del Sant’Agnello sono lampi nel buio di una partita dove l’equilibrio la fa da padrone: il San Sebastiano, infatti, si difende con ordine e costringe i locali ad affidarsi quasi sempre ad infruttuosi lanci a scavalcare il centrocampo. Il sottile equilibrio che regna all’Italia’ viene spezzato al 31’ quando Vitale scappa via sul filo del fuorigioco e viene nettamente strattonato nella sedici metri da Manna che costringe il direttore di gara ad indicare il dischetto del rigore. Della battuta se ne incarica Gargiulo che spiazza Villano e firma l’1-0. Il vantaggio galvanizza i ragazzi di patron Negri che sul finire della prima frazione di gioco (40’) rischiano anche di raddoppiare con Vitale che, imbeccato da De Stefano, salta in dribbling il portiere del San Sebastiano ma si allunga troppo il pallone, favorendo il rientro della retroguardia e gettando così un’occasione d’oro alle ortiche.
I secondi quarantacinque minuti di gioco si mantengono su ritmi blandi, il Sant’Agnello amministra la partita senza difficoltà, complice anche la scarsa vena delle punte del San Sebastiano Borrelli e Visone. A scuotere il match ci prova nel giro di due minuti (20’ e 21’) ancora una volta uno scatenato Vitale, ma nella prima occasione il suo diagonale finisce tra le braccia di Villano e nella seconda l’incursione centrale si conclude con un destro che lambisce il palo. Al 27’ l’unico vero lampo degli ospiti porta la firma di Visone che dal limite dell’area lascia partire un tiro di mezzo esterno che becca in pieno l’incrocio dei pali ad Abbruzzese battuto. Il quasi gol subito risveglia gli animi dei santanellesi che si gettano di nuovo in avanti alla ricerca del secondo gol, quello della tranquillità. Gol che potrebbe arrivare al 38’ quando Allocca colpisce con la mano un traversone di De Stefano, regalando a Gargiulo la possibilità di realizzare la doppietta personale, ancora su un tiro dagli undici metri, sul quale però Villano è super ad intuire la traiettoria e ribattere, salvando anche successivamente sul tentativo del neo entrato Macarone di ribattere in rete. L’errore del centrocampista costiero però non compromette l’incontro, complice anche una difesa perfetta, comandata da Russo e Incarnato, che regge all’urto con tranquillità.
Il Sant’Agnello conquista così tre punti d’oro e può preparare con molta più tranquillità il delicato derby di sabato prossimo con il Massa Lubrense.

CAMPIONATO REGIONALE PROMOZIONE – GIRONE B

VENTESIMA GIORNATA

F.C. SANT’AGNELLO – CO.G.AP. SAN SEBASTIANO F.C. 1-0

Marcatore: 32’ rig. Gargiulo (SA)

SANT’AGNELLO (4-4-2): Abbruzzese; Bagnulo, Russo D. Incarnato Di Maio; De Stefano, Gargiulo, Schettino (dal 47’ s.t. D’Esposito), Guarino (dal 7’ s.t. Aiello); Vitale (dal 32’ Macarone), Fiorentino. A disposizione: Stinga, Carotenuto, Schiazzano, De Maio. Allenatore: Michele Ponticorvo.

SAN SEBASTIANO (3-5-2): Villano; Manna, Allocca, Manti (dal 1’ s.t. Silvestri); Morvillo, Palladino, Sannino A. D’Alessandro, Russo S (dal 15’ s.t. Coppola); Borrelli (dal 30’ s.t. Difensa), Visone. A disposizione: Iacomino, Incarnato, Autiero, Liguoro, Coppola.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Arbitro: Pasquale Crocifoglio di Napoli (Ferrara/Agata)

Ammoniti: Russo S. (SB), Manna (SB), Morvillo (SB), De Stefano (SA), Manti (SB), Gargiulo (SA), Aiello (SA)

Calci d’angolo: 1-2

Recuperi: 1’ primo tempo, 4’ secondo tempo.

Note: Giornata soleggiata, temperatura mite, terreno di gioco in erba sintetica. Presenti circa 80 spettatori. Al 38’ Villano (SB) para un rigore calciato da Gargiulo.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!