Gargiulo: “Bisogna vincere”

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – E’ ancora tanta la rabbia della formazione allestita dal presidente Negri per la discutibile sconfitta contro il Mondragone. Un arbitraggio assurdo a cui si sono aggiunte tante assenze sono  alla base di un risultato negativo che mette la squadra bianco azzurra nella forzata condizione di raccogliere l’intera posta in palio contro il San Sebastiano nel prossimo turno di campionato.
«E’ stata una gara strana e sfrotunata quella contro il Mondragone – esordisce Vincenzo Gargiulo -. Siamo stati condizionati dalle tante assenze, ma anche alcune decisioni arbitrali ci son sembrate almeno discutibili».
L’opportunità del riscatto giunge prontamente. All’Italia di Sorrento nel prossimo turno di campionato arriva il non irresistibile San Sebastiano. La formazione del hinteland napoletano non naviga in acque tranquille per cui ci sarà da fare attenzione.
«Sarà una gara difficile anche perchè il nostro unico obiettivo dovrà essere la vittoria – continua il centrocampista -. Il successo ci consentirebbe di portare il nostro vantaggio a otto punti sui vesuviani».
Corsa e piedi vellutati ne facevano uno dei tanti ragazzi importanti del settore giovanile del Sorrento con cui ha esordito in serie D, ma la sua carriera si è sviluppata solo nei campionati regionali soprattutto a Positano dove Vincenzo ha imparato a conoscere la categoria.
«E’ il primo anno di Promozione per il Sant’Agnello – continua Gargiulo – e l’obiettivo che ci siamo prefissati è la salvezza quindi sarà importante in questo girone di ritorno il fattore campo».
Una gara interna contro una squadra che sarà priva di ben tre elementi, Attore, Resito e Sannino, tutti appiedati dal giudice sportivo, ma la testa va oltre. Il derby con il Massalubrense e l’altra importantissima gara contro la Libertas Angri di nuovo in casa per la squadra del presidente Negri che punta la tranquilla salvezza.
«Fare l’ein-plein nelle due gare in casa sarebbe importante. Ma non dobbiamo perdere d’occhio anche il derby che dovremo affrontare con tranquillità».
Da verificare nella rifinitura le condizioni del centrocampista santanellese, ma tutti recuperati gli assenti dello scorso fine settimana. Il San Sebastiano è avvertito, i bianco azzurri non faranno prigioneri, la salvezza passa per le gare interne che i santanellesi non possono fallire.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!