Gargiulo: «Salvezza a quota 40»

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Foto di Lello Acone

Un campionato che il Massalubrense sta conducendo oltre ogni più rosea aspettativa proietta la squadra di Miniero alle spalle delle più quotate Pompei e Savoia. Un out-sider capace delle vittorie più difficile e di alcuni ribaltoni paradossali. La squadra, partita in estate con l’obiettivo dichiarato di raggiungere una tranquilla salvezza, gioca un buon calcio, fa punti, ma deve raggiungere quanto prima la quota salvezza come ci dichiara l’esperto difensore Luigi Gargiulo.
«In estate la sfida era davvero grande. Raggiungere una salvezza senza play-out sembrava una missione impossibile, ma le cose adesso sono diverse».
Giocate bene, ma qual è la cifra salvezza che dovete raggiungere per evitare i play-out?
«Credo che con la regola attuale quota 42 sarebbe una garanzia di salvezza».
Sabato scorso una vittoria importante contro una squadra esperta come il Marilius anche perché il Massa è costretto a giocare sempre fuori casa vista l’indisponibilità del proprio campo.
«Vincere una gara del genere è stato fondamentale – continua Gargiulo -. Ma dobbiamo essere realisti, l’obiettivo era ed è la salvezza».
Un buon gruppo in cui gli innesti di De Luca, Guitto, Tufano e Marino ha fatto fare un salto di qualità.
«Siamo una out-sider – commenta il difensore -. Possiamo vincere contro chiunque o perdere contro l’ultima, per cui la prossima gara contro la Puteolana sarà da prendere con le molle».
E’ possibile con queste prestazioni non pensare a qualcosa in più della salvezza?
«Stiamo trovando le giuste motivazioni come squadra – conclude Luigi -. Dobbiamo vivere gara per gara. La nostra realtà è questa per cui guai ad abbassare la tensione».

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!