Che spettacolo l’under 19! Sarno k.o.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
Tutto facile per l’under 19 della Fortitudo Sorrento che tra le mura amiche della tendostruttura ‘Tasso’ regola il malcapitato Basket Sarno con un inappellabile 75-41. Si conclude, così, un girone d’andata favoloso per i ragazzi di coach Mario Marino che inanellano l’undicesima vittoria su altrettanti incontri, confermandosi sempre più schiacciassassi del girone D.
L’andazzo del match con i sarnesi lo si comprende già dopo i primi minuti, quando Peraino e compagni in un batter di ciglia sono già avanti 10-0. Dopo un iniziale black-out i giovani di coach Corrado sembrano riprendere in mano la bussola, riuscendo così a chiudere il primo quarto con un dignitoso passivo di sette punti. I secondi dieci minuti di gioco, invece, vedono la Fortitudo assoluta protagonista: Rossi e Gargiulo salgono in cattedra e per il Sarno è sempre più notte fonda. A metà incontro, infatti, il vantaggio dei peninsulari è già di dodici punti. Ad inizio del terzo quarto tra gli ospiti i soli Corrado e Sicuro tentano timidamente di rimettere la propria squadra in careggiata, ma cozzano contro l’impermeabile difesa della Fortitudo che, spinta in avanti da Peraino e Spagnuolo, passeggia sul velluto e chiude il tempo sul risultato di 59-36. L’ultimo quarto è pura formalità: il Basket Sarno molla definitivamente, permettendo ai padroni di casa di dilagare e di fissare il punteggio sul 75-41.
Nel prossimo incontro, da disputare ancora in casa, i ragazzi di coach Marino affronteranno il fanalino di coda Amicizia e Sport Stabia in una gara il cui risultato, considerato il 21-114 dell’andata in terra stabiese, appare più che mai già scontato.
FORTITUDO BK SORRENTO – BASKET SARNO 75-41 (24-17, 38-27, 59-36, 75-41)
FORTITUDO: Federico, Cangiano, Gargiulo, Peraino, Di Maio M. Vazza, Rossi, Di Maio O. Saladino, Pane, Spagnuolo, Gargiulo. Allenatore: Mario Marino.
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!