Cinque minuti fatali al Giraud

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Torre Annunziata – Esce sconfitto per 5-3 dallo stadio Giraud lo Sporting Grifo di mister De Vita che gioca un buon calcio, passa in vantaggio, ma viene rimontato nel finale anche per alcune dubbie decisioni arbitrali. La squadra costiera regge l’impatto nei primi minuti quando il Leopardi parte a spron battuto per passare in vantaggio, ma nel momento di calma poco prima della metà frazione, i padroni di casa passano in vantaggio. Pronta la risposta dello sporting Grifo che grazie alla rete di bomber Manzo impatta  il risultato. L’attaccante sfrutta un lacio di Pastore e dopo aver superato tre avversari insacca con un lob sul portiere in uscita.
La voglia dei padroni di casa di vincere permette alla squadra di Scognamiglio di mettere di nuovo il muso avanti. Botta e risposta fra le due squadre con i bianco verdi che dopo cinque minuti ancora una volta riescono a riequilibrare il match sempre con Manzo. L’attaccante costiero mette dentro a volo un cross dalla destra di Paolo De Vita. Ricciardi e compagni provano a chiudere in vantaggio la prima frazione, ma al riposo il parziale è di 2-2.
Nella ripresa lo Sporting Grifo gestisce la palla, argina le sortite dei torresi e dopo dieci minuti riesce a passare in vantaggio grazie a una autorete della squadra di casa. Un dubbio rigore riporta in gara il Leopardi. In cinque mintui dal 87mo al 92mo le due reti che chiudono il match e fanno crescere il rammarico in casa santanellese.  

Leopardi calcio vs Sporting Grifo Campania 5-3 (2-2)

Leopardi calcio: DI DONNA,  PERNA, FORMISANO, MOSCA, IACOMINO (dal 11’st BASSO), ZEFFIRO (dal 19’st RUSCILLO), DE ANGELIS (dal  11’st PASSARIELLO), DEL GAUDIO, PERNA MARCO, DI SARNO, FORMISANO GIUSEPPE. A disposizione: ROBETTI,  BELLO, MEDIO, BORRELLI.
Allenatore: sig. SCOGNAMIGLIO
SPORTING GRIFO CAMPANIA: Inserra, Fatigati, Miccio, Ricciardi, Gargiulo P (sost. 4’ 2t Di Maio N), Cafiero, De Vita P, Pastore, Manzo (sost. 29’ 2t Galano), Liguori (sost. 37’ 2t Ferraro), Esposito. A disposizione: Porzio, De Maio G, Gargiulo L.
Allenatore: De Vita
ARBITRO : Sig. Battagliia Davide
Marcatori: 2 Manzo (SG), 1Aut. (SG)
Note: ammoniti Formisano, Ruscillo, Di Sarno, Iacomino.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!