Apd Carotenuto folgorato a Vairano

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Patenora (CE) – Sconfitta in terra di lavoro per la APD Carotenuto di mister Pontecorvo che non riesce a giocare la sua migliore pallavolo e cede per tre set a uno ai padroni di casa. Il rooster dei costieri accusa il viaggio e nel primo parziale non riesce proprio a entrare in gara consentendo agli avversari di imporsi  con il risultato di 25-15. La squadra della Penisola sorrentina è apparsa timorosa sin dalle prime battute non riuscendo a tenere testa ai casertani.
Secondo parziale molto tirato che gli ospiti giocano alla pari con il Vairano. Al secondo intervallo tecnico la compagine del presidente Carotenuto è avanti e gestisce bene gli attacchi dei padroni di casa, ma quando Souza e compagni conducono il match per 19-15 alla APD si spegne la luce e i padroni di casa prima raggiungono gli ospiti e poi li sorpassano chiudendo il set sul 25-22.
Il terzo parziel è di marca costiera. La squadra di Pontecorvo gioca colpo su colpo, rende difficile la vita dei casertani e anche per un calo mentale della squadra di casa la Carotenuto va ai vantaggi. Nel testa a testa i santanellesi riescono a imporsi grazie alla maggiore lucidità e alla gestione del gioco rivelandosi meno fallosi degli avversari.
La voglia di riscatto da parte della squadra costiera la porta a giocare alla pari dei più quotati avversari che in rooster hanno elementi esperti che, in passato, hanno militato in categorie superiori. Le buone intenzioni degli ospiti però si spengono al secondo intervallo tecnico quando il Vairano è in vantaggio di due punti. Al rientro, sul 16-14 per i casertani, ennesimo black-out della formazione della Penisola sorrentina che consente ai padroni di casa di portarsi sul 23-14 e chiudere il match in pochi minuti. Da segnalare la prova dell’italo-brasiliano Talish Souza sedicenne che in scout ha avuto buone medie sia in attacco sia a muro.

Folgore Vairano – APD Carotenuto 3-1 (25-15, 25-22, 25-27, 25-17)

APD Carotenuto: Carotenuto, Ruggiero, Celentano, Pollio, Sollo, Souza, Mattera, Marciano, Savarese, Fusco.
Allenatore: sig. Pontecorvo  

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!