Rubicondo match-winner contro l’Aversa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sorrento – Una magia di Rubicondo consente ai classe 1994 rossoneri di vincere di misura su un’Aversa Normanna quanto mai sprecona negli ultimi sedici metri. Seconda vittoria con il risultato di 1-0 per gli uomini di mister Antonio Raiola che si confermano sempre più seconda forza del girone G del campionato Allievi Nazionali.
Senza ben dieci titolari tra infortuni e squalifiche il tecnico costiero è costretto a rivoluzionare come un calzino la formazione tipo: davanti al confermatissimo Lombardo, a comporre la linea difensiva ci sono infatti Grimaldi, Cuomo e Procentese, con Romano, terzino naturale, chiamato a svolgere le funzioni di centrale.
La vera e propria ecatombe abbattutasi sul Sorrento fa sì che nella prima frazione di gioco i costieri fatichino vistosamente a macinare gioco, con i rifornimenti per le punte Gargiulo e Suriel che arrivano con il contagocce. Di contro l’Aversa appare più propositiva, soprattutto sulle fasce, dove il classe 1995 Procentese non riesce inizialmente a prendere le misure al peperino Gaeta.
La prima occasione degna di nota dell’incontro arriva al quarto d’ora: Raffone ruba palla nel cerchio di centrocampo, avanza palla al piede, supera un avversario ma pecca nel suggerimento a Suriel, appostato in ottima posizione e senza marcatura. L’Aversa si fa vedere al 26′, quando A.Pezzullo con un ottimo lancio buca la difesa rossonera, Riccio si presenta palla al piede davanti a Lombardo ma dal limite dell’area calcia debolmente, favorendo l’intervento dell’estremo difensore rossonero.
La seconda frazione di gioco è tutt’altra storia rispetto alla prima. Il Sorrento esce infatti dallo spogliatoio più grintoso, ma deve comunque fare i conti con gli uomini di mister Romaniello che, nonostante i numerosi cambi, mantengono sempre un assetto rigido e ordinato. Il primo acuto lo porta Suriel al 47′ che dopo aver vinto il duello di forza con due avversari, di sinistro calcia a lato. Altro giro, altra corsa: al minuto cinquantanove a provarci è stavolta Nicolai che dalla sinistra prova a piazzare sul primo palo, ma il pallone termina sul fondo. Ancora l’esterno rossonero, subentrato ad uno spento Terminiello, al 62′ dà il la all’azione che viene conclusa da una botta dal limite di Raffone, dove Russolillo in due tempi fa suo il pallone. Il gol è nell’area, ed arriva puntuale giusto un giro di lancette più tardi: Costabile, in pressing su Miraglia, costringe all’errore il difensore normanno, ne approfitta Rubicondo che controlla, fa due passi e di sinistro insacca all’incrocio con un tiro forte e preciso. Il gol subìto scuote i granata che neanche il tempo di posizionare il pallone nel cerchio di centrocampo e già provano a raddrizzare le sorti dell’incontro con una saetta di Gaeta, Lombardo però è super e con un colpo di reni va a togliere il pallone dall’incrocio. Al 66′ ancora Aversa Normanna: Romano buca l’intervento difensivo, Riccio, a tu per tu con il portiere rossonero, sbaglia clamorosamente. I granata ci credono e spingono sul pedale dell’acceleratore. Al 73′ ancora un indecisione di Cuomo regala l’ennesima occasione a Riccio che anche questa volta, però, pecca di precisione, cogliendo il palo a Lombardo battuto. Il pericolo sembra svegliare gli uomini di Raiola dal torpore. A due minuti dalla fine del tempo regolamentare, infatti, Grimaldi lancia per Gargiulo che trova ancora lo spunto per far fuori due avversari, arrivare davanti a Russolillo e cogliere il palo da posizione defilata. Finisce così l’incontro: un Sorrento fortunato continua il suo campionato da favola, l’Aversa, invece, esce dall’Italia’ con il rimpianto delle troppe occasioni da gol sciupate.

CAMPIONATO NAZIONALE ALLIEVI – GIRONE G
SEDICESIMA GIORNATA
SORRENTO – AVERSA NORMANNA 1-0

Marcatore: 23′ s.t. Rubicondo (S)
SORRENTO (4-4-2): Lombardo; Grimaldi, Romano, Cuomo, Procentese; Costabile (dal 40′ s.t. Federico), Cretella, Raffone, Terminiello (dal 1′ s.t. Nicolai); Suriel (dall’8′ s.t. Rubicondo), Gargiulo. A disposizione: Navarra, Bove. Allenatore: Antonio Raiola.
AVERSA NORMANNA (4-3-3): Russolillo; Piccolo (dall’11’ s.t. Ciocia), Miraglia, D’Andrea (dal 35′ Leonardi), Esposito (dal 30′ p.t. Pezzullo) G.; Pezzullo A. Ricca (dal 17′ s.t. Pistilli), Stravino (dal 27′ s.t. D’Agostino); Gaeta, Riccio, Silvestre (dal 10′ s.t. Limone). A disposizione: Parente. Allenatore: Nicola Romaniello.
Arbitro: Antonio Pirone di Ercolano (Bagnati/Cristiano)
Ammoniti: Piccolo (A)
Calci d’angolo: 1-6
Recuperi: 1′ primo tempo, 4′ secondo tempo.
Note: Giornata piovosa, temperatura mite, terreno di gioco in erba sintetica. Presenti circa 70 spettatori.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!