All’Evergreen non basta Rosa

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

Sant’Agnello – Sconfitta immeritata per la formazione di casa che impone a lungo il proprio gioco, subendo però troppo spesso le veloci ripartenze con palla lunga degli avversari. Mister Imperato schiera una formazione inedita con i due centrali difensivi Palomba e Cannavale in veste di centrocampisti centrali e i giovanissimi Coppola e Celentano sulla linea difensiva a fianco dell’intramontabile capitan Sparano, da pochi giorni quarantasettenne. In attacco pesano le assenze di Morvillo, Iaccarino, Terminiello, Scelzo e Di Leva. L’allenatore costiero da spazio all’esordiente Pappalardo, l’attaccante, arrivato durante il mercato invernale, è stato autore di una buona prestazione.
La partita si svolge su buoni ritmi con continui capovolgimenti di fronte, finché al 10′ il Rovigliano passa con una buona azione manovrata, ma forse viziata da un fallo laterale non segnalato dall’arbitro Baldassarre. Il gol sveglia l’Evergreen che gioca 35′ minuti di buon calcio, specie sull’asse di destra Palomba-Falcone, mettendo sotto pressione la difesa degli stabiesi senza, tuttavia, trovare la via del gol.
La ripresa inizia invece con un Rovigliano più aggressivo che impedisce sistematicamente il gioco dei padroni di casa e costringe più volte il direttore di gara ad estrarre il cartellino giallo. Al 63′ Imperato indovina la mossa giusta inserendo il bomber Balduccelli. L’attaccante, due minuti dopo il suo ingresso, inventa una grande giocata costringendo l’ultimo difensore al fallo da rigore. Dal dischetto va Rosa che realizza con precisione.
L’Evergreen non molla e vuole vincere la partita. La formazione di casa si sbilancia e a dieci dalla fine gli ospiti piazzano il colpo del ko. Ripartenza di Casadei, il centrocampista calcia da oltre 25 metri pescando  il jolly che vale tre punti importanti in classifica.
Il trainer Imperato inserisce un altro uomo offensivo, Esposito R. La mossa si rivela giusta, ma la difesa stabiese ferma il neo entrato con le cattive e resta in dieci uomini per l’espulsione di DiGuida. L’Evergreen prova il forcing finale con tanti lanci lunghi al centro dell’area. Nei minuti finali la squadra di casa riesce anche a creare una nitida occasione con Verdoliva non sfruttata dal ragazzo costiero. Il Rovigliano ci prova in contropiede mettendo in difficoltà la retroguardia dei rossoblu di Imperato e sfiorando la terza rete.
L’Evergrren esce sconfitto ancora una volta tra le mura amiche, con la consapevolezza di aver meritato sicuramente un risultato migliore.

Evergreen Sant’Agnello: Millesi, Coppola, Sparano, Cannavale (80′ DeFelice), Verdoliva, Celentano, Castellano (63′ Balduccelli), Palomba, Pappalardo (70′ Esposito R.), Rosa, Falcone.
A disp.: Guarracino, Romano, Federico, Esposito L.
Allenatore: sig. Imperato
Rovigliano: Bonifacio, Dentice, Lombardi, Del Gaudio, Verlanti, DiGuida, Bruno, Manzillo (90′ Chiachera), Babite (71′ Donnarrumma), Casadei, Laudano.
a disp.: Mascolo, Cirillo, Dileva, Schettino.
Allenatore: sig. Ascione
Arbitro: Baldassarre
Marcatori: 10′ Babite (Rov.), 67′ Rosa (rig – Evergreen), 85′ Casadei (Rov.).
Ammoniti: Cannavale, Rosa (Evergreen); Del Gaudio, Verlanti, Manzillo, Casadei, Donnarumma, Chiachera.
Espulsi: Di Guida

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!