Poker del Vico, Pianeta Sport al tappeto

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  

La rete del 4-0

Vico Equense – Continua la marcia in vetta al girone E di Prima Categoria del Vico Equense che cala il poker, centra un palo ed esalta i riflessi di Pappacena in almeno quattro circostanze contro il malcapitato Pianeta Sport. Una gara che i padroni di casa sbloccano presto grazie alla rete di Longobardo, amministrano con saggezza e chiudono a metà della prima frazione grazie a Lucarelli. Nella ripresa due goal e ordinaria amministrazione per gli uomini di De Simone che è sempre prodigo di consigli e mai soddisfatto del ritmo che i suoi impartiscono alla gara. Sebbene non abbia a disposizione l’intera rosa, il Pianeta Sport si rivela ben poca cosa e spaventa Napolitano in una sola occasione con Giorgio.

Il vantaggio dei padroni di casa al dodicesimo. Cross dalla destra di Conte, Longobardo controlla e fredda l’estremo difensore ospite. La reazione dei blu di Guastaferro non c’è e i costieri riescono a  raddoppiare grazie a Lucarelli. L’esterno sinistro a volo di destro mette la palla nell’angolino sfruttando un errore in disimpegno di Tortora. Fontanella, tra i migliori, cerca la gioia personale, ma le sue conclusioni si spengono sul fondo sempre a fil di palo.

Nella ripresa dopo l’espulsione di Giorgio, reo di una gomitata ai danni di Aruta, show del Vico. Poco prima della metà della seconda frazione il neo entrato Izzo realizza la terza rete di testa, su azione di calcio d’angolo. Il Vico spronato dal suo allenatore preme quando deve e con Cuomo chiama al prodigioso intervento il pipelet ospite. La gara sul 3-0 non ha nulla da dire, ma la superiorità tecnica è evidente e gli azzurro oro calano il poker con Lucarelli che dal limite con il destro inventa una perla con la palla che si spegne alle spalle di un incerto Pappacena.

Vico Equense (4-3-3): Napolitano 6, Fontanella 7 (27’st Galasso sv), Del Sorbo 6.5, Rapesta 6.5, Aruta 6; Scarica 6.5, Apuzzo 6 (1’st Izzo 6),  Cappiello 6; Conte 6.5, Longobardo 6 (14’st Cuomo 6.5), Lucarelli 7.
A disposizione: Cuomo, Cardone, Cardenia, Germano.
Allenatore: sig. De Simone 6.5
Pianeta Sport (4-3-1-2): Pappacena 5.5, Picciao 5, Amato 5, Del Giudice 5 (18’st Piantamura 5), Benevento 5; Ferraioli 5, Tortora 5.5, Citarella 4.5 (11’st Maltempo 5.5); Caso 5.5, Vicidomini 5 (18’st Esposito 5), Giorgio 4.
A disposizione: Benigno, Maltempo.
Allenatore: sig. Guastaferro 5
Arbitro: sig. Tesoniero di Agropoli
Marcatori: 12’pt Longobardo (VE), 25’pt e 28’st Lucarelli (VE), 19’st Cuomo (VE)
Note: spettatori 200 circa. Ammoniti: Aruta, Longobardo, Tortora, Maltempo. Espulso: Giorgio.
Angoli : 10-0 per il Vico. Recupero: 3’pt, o’st.

I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  
I cookie, anche di terze parti, ci permettono di migliorare la navigazione e la fornitura di annunci pubblicitari. Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per più approfondite informazioni ti invitiamo a leggere l'informativa estesa  



Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

error: Stai cercando di copiare il testo di questo articolo? Ovviamente non hai il permesso per farlo, ma ti ritieni un grande giornalista... in fondo pensi di cambiare qualche parola, di toglierne qualche altra ed hai risolto. Appartieni anche tu a qualche importantissima testata locale che fa centinaia di visite sulla pelle di chi lavora? Magari vieni anche pagato, complimenti!!! Sei proprio un furbacchione tu ed il tuo direttore che te lo permette, abbiamo fatto in modo di renderti il lavoro un po\\\' arduo, abbiamo deciso di farti applicare 1 minuto in più per copiare!!!